Bollette: la luce rischia di aumentare del 60%, autunno “caldo”

Stampa
Nel prossimo trimestre le bollette dell’elettricità potrebbero aumentare del 60% circa, con un nuovo massimo del prezzo di 66,6 centesimi per kwh, cioè 25 in più rispetto ai tre mesi precedenti. E’ la stima di Nomisma Energia secondo cui, senza interventi del governo, l’impennata delle tariffe potrebbe raggiungere il 100%.

L’Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) comunicherà l’aggiornamento della luce entro fine mese, mentre per il gas si dovrà aspettare l’inizio di novembre. La previsione per il gas è di un rialzo pari al 70%.

Senza interventi rialzi al 100%

“In assenza dell’intervento del governo l’aumento potenziale delle bollette elettriche per il primo ottobre sarebbe prossimo al raddoppio, più 100%”, spiega il presidente di Nomisma Davide Tabarelli, definendo il +60% una variazione “comunque devastante per le famiglie”.

Da ottobre scattano i rialzi

“Dopo due trimestri in cui le bollette sono rimaste ferme grazie ai forti interventi dell’esecutivo – chiarisce -, l’Arera è costretta a rivederle al rialzo da ottobre, almeno quelle dell’elettricità. Per il gas occorre aspettare la fine del mese di ottobre perché con il nuovo meccanismo approvato la scorsa estate le variazioni saranno mensili e si determineranno con i prezzi effettivi del mese concluso”.

I rischi sul fronte gas

In base ai prezzi che prevalgono adesso sul mercato spot del Psv (il Punto di scambio virtuale, praticamente il mercato all’ingrosso italiano), molto più basso del Ttf di Amsterdam, “assumendo che questi si stabilizzino su tutto il mese di ottobre, si avrebbe una variazione del 70% della tariffa del gas al tutelato a 210 centesimi per metro cubo – precisa -. Sarebbe un valore straordinariamente alto rispetto ai 70-80 centesimi su cui la tariffa ha oscillato per anni, ma di un 50% in meno rispetto ai valori che si sarebbero verificati nel caso si fosse fatto l’aggiornamento con le quotazioni di fine agosto”.

 

3 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Ma oramai non può sorprenderci niente più,cosa ci si aspetta da una nazione che è riuscita a fare diventare presidente del consiglio uno come quello di milano,mi riferisco al proprietario di certe TV,anche se oramai sono i figli ad occuparsene,basta pensare che quando ci rappresentava come nazione alle riunioni tipo il g7,i rappresentanti delle altre nazioni quando lo vedevano si mettevano a ridere,mentre lui non vedeva l’ora di tornare in albergo dalla escort di turno.Ci ridevano in faccia come nazione,pensavano che solo una nazione come l’italia poteva eleggere uno così per farsi governare.L’italia;maccheroni,mafia,pizza e spaghetti,e per concludere chi meglio di uno come il biscione poteva governare questa nazione,gli italiani non potevano scegliere di meglio.

  • x questo rincoglionito alle 2.17, ancora stai a pensare al NON-pericolo berlusconi dopo la dittatura degli ultimi due anni creata ad arte dal centro sinistra con la connivenza del centro destra??? veramente non hai visto che ti hanno rinchiuso in casa come carcerato e ti hanno obbligato a mettere le museruole e pure ti hanno obbligato a un trattamento sanitario sperimentale sotto ricatto?

    le “televisioni” di B. erano un NON-problema: chiunque poteva e può semplicemente CAMBIARE CANALE!
    se ancora non hai capito la dittatura che abbiamo vissuto in due anni e che vivremo a causa della NATO, USA e UE, allora ti meriti una vita di partito “democratico”, la sesta dose e museruole finché muori, AL FREDDO, per la crisi CREATA ad arte come la “pandemia”.

    Sappi che la russia vende il gas senza alcun problema a tutti i paesi NON-NATO, i quali poi lo comprano a prezzo triplicato, e i fessi come te pensano a putin, senza sapere che di guerre ce ne sono state a centinaia, la maggioranza causate proprio da USA, NATO e Israele (a proposito, ieri 4 morti e una quarantina di feriti in un attacco israeliano in palestina, ma questi sono morti buoni per voi ipocriti ignoranti)

  • x questo rincoglionito alle 2.17, ancora stai a pensare al NON-pericolo berlusconi dopo la dittatura degli ultimi due anni creata ad arte dal centro sinistra con la connivenza del centro destra??? veramente non hai visto che ti hanno rinchiuso in casa come carcerato e ti hanno obbligato a mettere le museruole e pure ti hanno obbligato a un trattamento sanitario sperimentale sotto ricatto? le “televisioni” di B. erano un NON-problema: chiunque poteva e può semplicemente CAMBIARE CANALE! se ancora non hai capito la dittatura che abbiamo vissuto in due anni e che vivremo a causa della NATO, USA e UE, allora ti meriti una vita di partito “democratico”, la sesta dose e museruole finché muori, AL FREDDO, per la crisi CREATA ad arte come la “pandemia”. Sappi che la russia vende il gas senza alcun problema a tutti i paesi NON-NATO, i quali poi lo comprano a prezzo triplicato, e i fessi come te pensano a putin, senza sapere che di guerre ce ne sono state a centinaia, la maggioranza causate proprio da USA, NATO e Israele (a proposito, ieri 4 morti e una quarantina di feriti in un attacco israeliano in palestina, ma questi sono morti buoni per voi ipocriti ignoranti)

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.