Fuga di gas dal Nord Stream, nube di metano anche sull’Italia: nessun pericolo

Stampa
Arriva in giornata sull’Italia la coda della nube di metano che si è formata dopo la fuga di gas del 27 settembre dai gasdotti Nord Stream 1 e 2. Non c’è nessun pericolo né di inquinamento né per la salute dei cittadini, dato che la nube si è molto diluita in atmosfera

Inoltre il metano è un gas climalterante (che incide sul riscaldamento globale) e non inquinante. A spiegare che non ci sono pericoli è Bernardo Gozzini, direttore del Consorzio Lamma-Cnr, guardando ai dati del rapporto dell’Istituto Norvegese per la ricerca sull’aria (Nilu), in base ai quali la nube si è divisa in due parti

La nube ha già interessato in particolare modo Svezia e Norvegia, dove il livello di metano questa mattina ha raggiunto dati record, come riferito dai media svedesi e norvegesi, che hanno parlato appunto di una ‘grande nuvola’

Inoltre, secondo una simulazione pubblicata oggi dall’istituto di ricerca norvegese Nilu, il metano rilasciato dalla falle del Nord Stream si è spostato con il vento su diverse regioni svedesi e norvegesi, raggiungendo persino il Regno Unito. In base alle stesse stime, quasi 80.000 tonnellate di metano sono già fuoriuscite dai tubi danneggiati

Intanto la guardia costiera svedese ha dichiarato che una delle quattro perdite del gasdotto Nord Stream nel Mar Baltico è diminuita di dimensioni, mentre gli esperti ambientali hanno messo in guardia sull’impatto climatico. La perdita che si trova sopra il Nord Stream 2 “è diminuita, ma è ancora in corso”, ha dichiarato la Guardia costiera svedese in una nota

Due delle falle si trovano nella zona economica esclusiva svedese e le altre due in quella danese. La falla sul lato svedese, più grande e situata sopra il Nord Stream 1, non ha mostrato segni di indebolimento, secondo la guardia costiera. Interpellata dalla France Presse sull’evoluzione delle perdite sul lato danese, la polizia danese ha rifiutato di commentare. Mercoledì Copenaghen ha stimato che più della metà del gas presente nei due gasdotti – che non erano in funzione ma pieni di gas – era fuoriuscito e si prevedeva che i tubi fossero vuoti entro domenica

Intanto si cerca di capire che cosa abbia provocato i danni ai gasdotti. In una lettera congiunta al Consiglio di sicurezza dell’Onu, Danimarca e Svezia affermano che le esplosioni che hanno causato le perdite di gas da Nord Stream 1 e 2 potrebbero essere dovute alla detonazione “diverse centinaia di chili di esplosivo”

La Russia intanto ha fatto sapere di avere materiale che indica il coinvolgimento dell’Occidente nel sabotaggio degli oleodotti, come ha dichiarato il capo del servizio di intelligence estero di Mosca, citato dalla Tass

E il presidente russo Vladimir Putin ha accusato gli “anglosassoni” di sabotaggio del gasdotto. Lo ha detto nel suo discorso sull’annessione delle quattro regioni ucraine al Cremlino, come riporta la Tass

Ma il vicecancelliere tedesco e ministro dell’Economia Robert Habeck afferma di non credere alle dichiarazioni russe. “L’unica verità che viene dalla Russia è la menzogna”, ha detto a Bruxelles, all’uscita del consiglio dei ministri Ue dell’energia. “Mentono tutte le volte che parlano. Non so chi ha causato le esplosioni. Ma dire ‘non siamo stati noi’ non è una risposta a cui credo. Non credo ad alcuna parola che viene dalla Russia: la verità ha abbandonato la Russia”, ha aggiunto

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.