Allarme acariasi al carcere di Salerno, Capece (Sappe): “Non s’è visto un dermatologo”

Stampa
Cresce la preoccupazione, all’interno del carcere di Salerno, sia tra i poliziotti penitenziari che tra gli stessi detenuti, per un focolaio di sospetta acariasi (dermatosi prodotta dagli acari).

Il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria denuncia che, nonostante le ripetute richieste, nessun dermatologo si è ancora visto in carcere.

Per Donato Capece, segretario generale del SAPPE, “la promiscuità nelle celle favorisce la diffusione delle malattie, specie quelle infettive, anche tra il personale del Corpo di Polizia Penitenziaria che vive e lavora, 24 ore al giorno, in prima linea ,nelle sezioni detentive”.

 

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.