De Luca: “Ecco come vince il Sud con lavoro ai giovani e defiscalizzazione”

Stampa
A margine dell’incontro al Polo della Didattica di Benevento per la posa della prima pietra del Palaunisannio il presidente De Luca tra gli altri argomenti ha detto:  Bisogna fermare l’esodo di giovani e per questo la Campania ha puntato sulle Università nelle aree interne. Il direttore Basile prima parlava del meccanismo infernale in vigore in Italia: dicono che sia la spesa storica ma in realtà è qualcosa che aumenta il divario tra nord e sud.

I fondi statali vengono rapportati al sostegno che le regioni danno all’università così sì finanziano realtà più ricche deprimendo realtà in difficoltà. Noi abbiamo deciso di invertire il trend investendo risorse importanti anche per far incrementare le risorse statali. Unisannio è un’eccellenza”.

Ed ancora: “Gestiamo un bilancio che sconta ogni anno 600milioni di debito, 250 di questi legati a debiti della sanità degli anni ’90, quando si “gavazzava” e si facevano clientele, un sistema che ha prodotto 10 miliardi di debiti e il commissariamento. Noi pagheremo per quei debiti fino al 2034, quindi diversamente dai colleghi del nord noi ogni Capodanno non lo festeggiamo coi fuochi d’artificio, ma staccando un assegno da 600 milioni di euro”.

E poi: “Abbiamo da affrontare problemi difficili, il principale è la decrescita demografica che può portare, secondo Svimez, il sud ad avere metà della popolazione attuale nel 2050. E’ un dato drammatico che dovrebbe vedere l’impegno di tutta la classe dirigente. L’Italia rischia di diventare un paese di quarta serie, ma non abbiamo concertazione di energie per arrivare all’obiettivo. Dovremmo combattere, perché non abbiamo una classe dirigente che ha la qualità politica per risolvere il problema”.

 

4 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Infatti il Sud vince con il REDDITO DI CITTADINANZA. Prima di parlare bisogna documentarsi e poi attivare il cervello per che c’è l’ha.

  • Papino, il Grande Bluff, ha pensato prima a fermare l’esodo dei figlioletti raccomandandoli imponendo le loro nomine…..
    Non si vergogna a dire certe cose….
    Senza dignità…

  • Fa quasi ridere se non facesse piangere, un politico che si batte contro quei provvedimenti che mai tanti soldi Han fatto arrivare al sud e riversarsi a pioggia su economia locale ed piccoli imprenditori, reddito di cittadinanza navigator bonus 110%, solo perchè non passano per le sue mani e non può indirizzarli a se stesso ed agli amici suoi per le sue de lucrate.

    De lucra ha perfino appoggiato la lega e i fascisti in questa sua battaglia contro il reddito di cittadinanza e bonus così che questi soldi la lega con i suoi provvedimenti li sposta al nord, è noto che la maggioranza della spesa dello stato per le pensioni già va al nord ed ora si vogliono pappare anche parte dei soldi che rdc e bonus portavano in buona parte in Campania.

    Complimenti de lucra toglie i soldi a noi per darli al nord come già fa la lega.

    La lega è i fascisti ti ringraziano per l’appoggio con la tua campagna contro i miliardi al Sud e soprattutto in Campania.

  • Sono vent’anni che fa proclami e l’unico posto di lavoro che ha creato è per il figlio

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.