Il MOA di Eboli partecipa al convegno “Detenuti e lavoro: buone prassi e criticità”

Stampa
In mattinata il dottor Marco Botta, direttore del Museum of Operation Avalanche di Eboli, ha partecipato, in qualità di relatore, al convegno “Detenuti e lavoro: buone prassi e criticità” organizzato dal Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, Samuele Ciambriello.
L’evento, in collaborazione con l’Osservatorio regionale sulla detenzione e la Casa Circondariale di Secondigliano, si è svolto presso il Centro Penitenziario di Napoli Secondigliano “Pasquale Mandato”. Marco Botta ha raccontato l’esperienza sul campo del MOA che risulta virtuosa e vincente proprio grazie alla possibilità che la struttura offre ai ristretti.
«L’espiazione di una pena – precisa il dottor Botta – è fine a se stessa se contestualmente non vengono colte tutte le opportunità possibili per rieducare e reinserire nella società chi è inciampato nelle pietre poste sul cammino della vita, perdendo l’equilibrio. Ringrazio il dottor Ciambriello, per aver creato l’ennesima occasione per ribadire l’importanza dei nostri progetti e per i ristretti. Vivere la vita carceraria è un’esperienza alienante. E’, dunque, necessario che le associazioni e le strutture dedicate alla divulgazione sociale di ogni genere accolgono l’idea di mettersi a servizio di questa causa.
Abbiamo scelto di operare sul nostro territorio in tal senso, perché lo scopo del nostro Museo non è quello di conservare cimeli, ma di restituire, attraverso la cultura della memoria, la libertà di poter vivere del mondo come cittadini consapevoli. Accogliere i ristretti è un’esperienza edificante: costruiamo, giorno dopo giorno, un rapporto di fiducia reciproca e, non lo nascondo, molto spesso sentiamo di aver imparato più che di aver insegnato».
All’incontro hanno partecipato esponenti della magistratura, della politica, del Dipartimento di amministrazione penitenziaria e del mondo del terzo settore. Molti gli interventi e le testimonianze di detenuti ed ex detenuti impegnati in progetti extra murari.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.