Costiera Amalfitana, cantieri irregolari e lavoro nero, 20 denunce e raffica di multe

Stampa
Tredici aree controllate, cinquanta persone identificate  tra lavoratori e datori di lavoro e sedici ditte.  E’ il bilancio di un’articolata operazione di contrasto al lavoro nero che ha visto impegnati da Positano a Maiori i carabinieri  della Compagnia di Amalfi,  guidati dal Capitano Umberto D’Angelantonio unitamente a personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro ed all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Salerno.

L’accertamento di violazioni in materia di occupazione e contrasto ai fenomeni del lavoro irregolare hanno portato al deferimento in stato di libertà di venti persone ed a ventiquattro sanzioni amministrative ed ammende per oltre centomila euro. Uno degli interventi più significativi ha riguardato proprio il centro di Amalfi. I carabinieri hanno notato 6 operai mentre scaricavano materiale di risulta. Dopo aver accertato la irregolarità della loro posizione lavorativa, i controlli sono proseguiti presso l’abitazione dove erano in corso i lavori.

Così i carabinieri hanno scoperto che si tratta della trasformazione abusiva di un deposito in una casa civile abitazione senza alcun titolo autorizzativo; per il titolare di una ditta con sede in Agerola è scattata una multa di 21 mila euro e l’obbligo di assunzioni di lavoratori irregolari, proveniente dall’Est Europa, che lavoravano senza alcun tipo di documentazione.

Minori, i titolari della ditta, oltre ad avere ricevuto la “maxi sanzione per lavoro nero” sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Salerno per la presenza di due lavoratori stranieri privi della documentazione necessaria e sprovvisti di regolare permesso di soggiorno. Infine, a Positano, sono state denunciate otto persone, tutte legali rappresentanti di altrettante ditte impegnate nella realizzazione del maxi parcheggio multipiano, poiché sono risultate a vario titolo carenti in materia di sicurezza ed igiene sul lavoro. A Vettica, inoltre, sono state sospese le attività nel cantiere di un’ex scuola del valore di svariati milioni di euro dove un lavoratore aveva tentato di sfuggire ai controlli nascondendosi.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.