Sant’Andrea de Lavina torna a splendere: la chiesa del Centro storico restituita ai fedeli

Stampa
L’arcivescovo di Salerno, Andrea Bellandi, ha riaperto ai fedeli Sant’Andrea de Lavina, così chiamata per via del torrente omonimo che ancora oggi scorre seraficamente nelle profondità del sepolcreto.

La Chiesa di Sant’Andrea, che si trova nel vicolo degli Amalfitani, nel cuore del Centro storico della città,  dal costume barocco – come riporta oggi il quotidiano “Le Cronache” consultabile online – è stata segnata da interventi d’ogni tipo, nel 2013 gli scavi e nel 2015 la riconsacrazione. Nella giornata di ieri, coincisa proprio con la ricorrenza di Sant’Andrea, la benedizione della Chiesa ormai restaurata.

È grazie al supporto degli italiani, alle donazioni versate all’otto per mille destinate ai Beni Culturali che è stato possibile recuperare la chiesa che oggi viene pastoralmente affidata a Don Claudio Raimondo”, ha sottolineato don Antonio Pisani, direttore dell’Ufficio beni culturali e nuova edilizia di culto.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salern[email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.