Mutui, quali sono le agevolazioni prorogate con la manovra

Stampa
Lo schema della manovra approvato dal Cdm si occupa anche del tema mutui. In particolare sono due le misure su cui punta il governo Meloni: la conferma delle agevolazioni per gli under 36 nell’acquisto della prima casa e l’ampliamento della platea di beneficiari che possono accedere al fondo di solidarietà sui mutui, rifinanziato per il 2023 con 430 milioni

BANCHE PRONTE – Come spiega il Sole24Ore, le banche, al momento bloccate per il rialzo dei tassi Bce, sono pronte a far ripartire le agevolazioni per i giovani sotto i 36 anni e i nuclei monogenitoriali con figli minori che chiedono un mutuo prima casa. Queste categorie negli scorsi mesi hanno rappresentato una fetta importante dei finanziamenti

MUTUI PRIMA CASA GIOVANI – Il dl aiuti ter ha corretto il meccanismo sui tassi che di fatto aveva reso impraticabile per le banche concedere i mutui. Ora con la manovra il governo ha prorogato la misura sugli under 36 (e i nuclei monogenitoriali) anche per il 2023

LE ESENZIONI – La norma prevede l’esenzione dall’imposta di registro, ipotecaria e catastale. In caso di acquisto soggetto a Iva, è anche riconosciuto un credito d’imposta di ammontare pari al tributo corrisposto in relazione all’acquisto

IL PALETTO DELL’ISEE – È anche prevista l’esenzione dall’imposta sostitutiva per i finanziamenti erogati per l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione di immobili ad uso abitativo. Oltre all’età dei richiedenti, chi fa domanda deve avere un Isee non superiore a 40mila euro annui

SOSPENSIONE MUTUI – L’ultima bozza della manovra si occupa anche dell’accesso al Fondo Gasparrini, il fondo di solidarietà sui mutui prima casa. Anche per il 2023 l’accesso sarà allargato a una platea più ampia, come accade dall’inizio della pandemia di Covid

CHI POTRÀ ACCEDERE – La sospensione delle rate del mutuo potrà quindi essere richiesta attraverso il fondo da lavoratori in Cig ma anche chi ha perso il lavoro, liberi professionisti e partite Iva in difficoltà economiche, oltre alle cooperative edilizie

L’ITER E LE TEMPISTICHE – Il Ddl bilancio è atteso alla Camera entro lunedì 28 novembre, dopo che la Ragioneria generale dello Stato avrà provveduto alla “bollinatura”’ delle relative misure

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.