Costituita in Costiera Amalfitana l’associazione a tutela familiari vittime della strada

Stampa
Dopo l’ultimo tragico episodio di domenica scorsa, di cui è stato protagonista il povero
Massimo De Rosa che a soli 35 anni ha perso la vita a seguito di un violento scontro con
una moto di grossa cilindrata, è stata costituita questa mattina a Praiano l’Associazione per
la tutela dei familiari delle vittime della strada in Costiera Amalfitana. Nata su impulso
dell’imprenditore turistico Salvatore Gagliano e di un gruppo di cittadini di Praiano e
Positano, la neo costituita Associazione ha come scopo principale la tutela dei familiari delle
vittime di incidenti stradali e l’intervento nei confronti delle Istituzioni come Prefettura,
Questura, Anas, Ministeri competenti ed altro, per garantire il rispetto del codice della strada
ed una circolazione più sicura su un percorso meraviglioso ma difficile come la Strada
Statale 163 Amalfitana. I lavori si sono svolti alla presenza di oltre 200 persone, tra cui
Nicola De Rosa, fratello del compianto Massimo, e le madri di Pietro e Fernanda, due
giovani la cui vita è stata tragicamente spezzata in analoghe circostanze sulle strade della
Costiera Amalfitana. Il tavolo di presidenza è stato coordinato da Adele Cuomo ed ha visto
la partecipazione dei Sindaci di Praiano, Anna Maria Caso, e Positano, Giuseppe Guida, che
hanno pienamente condiviso i temi del dibattito e garantito il loro pieno supporto all’iniziativa.
Il primo obiettivo dell’Associazione è il coinvolgimento di tutti i Comuni e dei cittadini della
Costiera Amalfitana, un territorio che troppo spesso ha pianto la morte di propri figli strappati
alla vita in circostanze che certamente avrebbero potuto essere evitate. Ma non si è parlato
soltanto della sicurezza sulla S.S. 163 Amalfitana. Durante l’incontro di questa mattina sono
state affrontate in maniera approfondita altre questioni che necessitano di grande
attenzione: le condizioni di estrema pericolosità in cui versa il Sentiero degli Dei, percorso
che attira appassionati da tutto il mondo, che meriterebbe tutt’altra cura e manutenzione,
nonché l’importanza di mantenere attivi nel presidio ospedaliero di Castiglione di Ravello
tutti i servizi sanitari di primaria importanza che permettono il primo soccorso all’utenza della
Costiera Amalfitana che ha bisogno di assistenza medica. La nota più lieta è che all’incontro
di questa mattina c’è stata un’ampia partecipazione di tanti giovani, tanti amici del compianto
Massimo De Rosa, che hanno dimostrato una grande sensibilità verso questo grave
problema e la volontà di far sentire la propria voce e darsi da fare per evitare altri episodi del
genere. Il Sindaco di Positano Giuseppe Guida si è già impegnato ad organizzare un
incontro analogo nel Comune di Positano, che certamente vedrà un’ampia partecipazione e
l’adesione di tanti cittadini del più prestigioso centro della Divina Costa. Al termine
dell’incontro oltre 170 sono state le adesioni all’Associazione, un inizio confortante per quello
che si appresta a diventare un movimento di persone che hanno l’obiettivo di tutelare con
grande determinazione in ogni sede e per lungo tempo i diritti dei cittadini della Costiera.
Stop alle morti evitabili, basta assistere a casi in cui un bambino di pochi anni non vede più
un suo genitore fare rientro a casa

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.