Skin ADV

montella prismarredo, mobilificio salerno, lube salerno, cucine salerno, arredamento salerno


   
   

Donna morta a Nocera: aveva subito grave emorragia. Crollo piastrine sangue forse per virus

Ospedale_corsia_1E’ morta per una grave forma di piastrinopenia, insufficienza di piastrine nel sangue, Romina Tesio, la donna di 38 anni, morta nel pomeriggio di domenica all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. E’ quanto è emerso dall’ autopsia eseguita dal medico legale Giovanni Zotti, incaricato dal pm dellaProcura di Nocera Roberto Lenza, che ha iscritto nel registro degli indagati un medico del pronto soccorso dell’ospedale.

Saranno gli esami istologici a stabilire le cause che hanno determinato la trombocitopenia che ha aggredito il fisico della donna, originaria di Cosenza ma residente con la famiglia ad Angri. Secondo quanto ricostruito dal medico legale attraverso il racconto dei familiari, la donna non accusava alcuna patologia rilevante. Potrebbe essere stato un virus a provocare il crollo di piastrine nel sangue e quindi a causare forti emorragie.

Il medico legale ha 60 giorni di tempo per presentare la perizia alla Procura. Il marito di Tesio, domenica sera aveva denunciato la morte della donna al Commissariato di Polizia, ipotizzando negligenze da parte dei medici. L’Asl Salerno, che ha avviato un’indagine interna, ieri ha smentito categoricamente che la donna sia stata “oggetto di alcun tipo di trasferimento dal Pronto Soccorso di Nocera Inferiore ad altra Struttura sanitaria”.

“La notizia con la quale si affermava – afferma in una nota il direttore generale dell’Asl Salerno, Antonio Squillante – che il marito della signora avesse trasportato con la propria auto la paziente presso il Presidio Ospedaliero di Pagani è del tutto infondata”. Sarà la magistratura a fare chiarezza su eventuali ritardi nei soccorsi.

 

 

Salerno Notizie
   
   


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*