Gustavo fa esplodere l’Arechi, la Salernitana si aggiudica il derby

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Salernitana_Benevento_21_esultanzaDerby contrassegnato con l’incognita maltempo delle ultime ore e sulla conseguente  praticabilità del prato dell’Arechi. Otto mila i tifosi sugli spalti. Settecento quelli provenienti da Benevento. In ballo punti pesanti in chiave play off. Le condizioni del manto erboso pesantissimo influiscono sulle scelte di formazione ma la gara si gioca regolarmente. Il sopralluogo effettuato dalla terna arbitrale intorno alle 12.30 ha dato esito positivo. Terreno si appesantito, ma praticabile. Gregucci ha voluto scherzare con i giornalisti in settimana facendo pretattica nella pretattica. Ha addirittura azzardato Montervino al posto di Luciani come terzino destro. Ipotesi lontana dalla realtà ma che nella ripresa ha trovato la sua applicazione. In porta l’ex più atteso, Ghigo Gori. Luciani, Tuia, Bianchi e Piva compongono il quartetto arretrato mentre in mediana al fianco di Pestrin rientra proprio capitan Montervino. Nei tre che agiranno alle spalle di Mendicino figura invece un altro ex, David Mounard, che Gregucci  schiera dal primo minuto per poi dar vita ad una staffetta nella ripresa con Gustavo. Mancini giostrerà per vie centrali e il solito Foggia sul centrodestra tenterà di seminare scompiglio nella difesa giallorossa.

Nei sanniti modulo speculare ovvero quel 4-2-3-1 collaudato da Brini nelle ultime settimane e che ha letteralmente trasformato un Benevento alle prese con un esame vero, di quelli da superare assolutamente per acquisire dosi di mentalità vincente. Tra i pali Baiocco sarà protetto dalla linea difensiva composta dai terzini Som e Celjak e dai centrali Mengoni e Padella. A centrocampo agirà il duo Di Deo e Agyei. I trequartisti sono Negro e Melara esterni mentre Guerra agirà alle spalle dell’ ariete Evacuo.

Dal Sannio presenti circa 700 tifosi in un derby che manca da 25 anni in campionato e che all’Arechi fa il suo vero e proprio esordio (ultimo precedente in coppa Italia nel 2010). Si spera in una partita all’insegna della sportività anche per ricordare degnamente la memoria del compianto doppio ex di turno scomparso prematuramente ovvero Carmelo Imbriani.

Partita che inizia con tatticismi tra le due formazioni a centrocampo. Tra i granata sono Mendicino e Mounard nei primi minuti che cercano di tagliare la difesa sannita ma senza successo. Negli stregoni ci tenta al 10’ Negro su punizione ma senza esito positivo.

Al quarto d’ora Benevento in vantaggio: Negro salta Luciani sulla sinistra dopo un servizio di Evacuo e batte Gori da posizione defilata, stregoni che gelano un Arechi già infreddolito. Salernitana che tenta subito la reazione ma la conclusione di Mounard termina di poco fuori.

Al 20’ un cross innocuo dei giallorossi in area granata si impantana a centro area e Bianchi spazza in calcio d’angolo. Dal corner un cross di Mengoni per poco non mette Guerra dinanzi a Gori per il quasi  raddoppio sannita.

Gli uomini di Gregucci cercano le verticalizzazioni di Foggia e Mancini ma cozzano contro la difesa sannita che spesso si difende anche usando le maniere forti. Al 25’ assist illuminante di Mancini per Mendicino, Baiocco si salva in uscita bassa. E’ partita a scacchi all’Arechi tra due squadre disposte a specchio e che chiudono bene ogni varco. Al 36’ la Salernitana sfiora il gol. Ribaltamento di fronte di Montervino il cui tiro sbilenco si trasforma in un assist per Mendicino che non ha la prontezza di riflessi necessaria per ribadire in rete. E’ in partita la truppa di Gregucci contro un Benevento che si conferma avversario durissimo. Al 42’ il velo di Mancini libera Mendicino che lascia sul posto Padella e fa partire un sinistro debole parato da Baiocco. Ancora il centrocampista granata pericoloso al 45’ quando riceve da Montervino e sferra un tiro a giro che sibila di poco a lato. E’ l’ultimo brivido di un primo tempo ben giocato da ambo le parti, si va al riposo con il Benevento in vantaggio per 1-0.

Ripresa che inizia con gli schieramenti invariati e con le squadre che sostituiscono le casacche inzuppate di fango. Al 5’ retropassaggio azzardato di Negro, palla a Mancini che trova Mengoni sulla sua strada a salvare il vantaggio. Al 10’ conclusione a volo di Mounard con il destro palla parata da Baiocco;  dopo un minuto percussione di Montervino palla a Mounard che punta il difensore sannita Celjak tiro ma palla fuori, subito dopo tenta Mendicino liberato da Montervino ma Baiocco si oppone, ormai è forcing granata che al 13’ conquista un corner dopo una conclusione di Mancini ribattuta ancora da Baiocco. Brini cambia Guerra con Mancosu, mentre Gregucci sostituisce Luciani inserendo Fofana.

Al quarto d’ora colpo di testa di Mendicino ma Baiocco si salva in corner. Gregucci inserisce al 20’ Gustavo al posto di Mounard stanco ma applauditissimo. Nel Benevento Brini rileva Negro e inserisce Campagnacci. Al 24’ ci prova Pasquale Foggia con una percussione a destra ma la sua conclusione non sortisce effetti. Il Benevento dopo lo sbandamento di inizio ripresa sembra ritrovare le giuste misure e controlla il risultato.

Alla mezz’ora ci prova ancora Mendicino ma l’ariete granata viene anticipato sul più bello. Granata che collezionano solo calci d’angolo e Benevento pericoloso nelle ripartenze. Al 35’ Baiocco esce a vuoto in area per poco non ne approfitta Foggia ma Mengoni libera.

Al 36’ punizione di Mancosu che filtra la barriera ma Gori non si fa soprendere, dopo un minuto Benevento in dieci uomini per l’espulsione di Som per doppio giallo. Gregucci tenta la carta Volpe al posto di Montervino.

Al 43’ Gustavo si invola in area e si conquista un rigore atterrato da Baiocco che viene spulso. Benevento in nove e con Evacuo che và in porta.  Mendicino dal dischetto realizza la rete dell’ 1-1.

L’arbitro assegna 6 minuti di recupero e la Salernitana si catapulta in avanti alla ricerca della vittoria. Al 2’ minuto di recupero traversa dei granata e palla spazzata in corner. Allo scadere Gustavo beccato da Mancini fa esplodere l’ Arechi involandosi in area e battendo Evacuo in uscita disperata. Granata che battono un forte Benevento in un match che potrà rappresentare la svolta in chiave play-off.

 

LA CRONACA MINUTO X MINUTO

1° TEMPO

4’- Lancio per Mendicino che viene trattenuto da Mengoni, per l’arbitro è tutto regolare;

7’- Ottimo spunto di Mounard nell’uno contro uno, cross del francese  al centro ma palla che termina alta;

8’- Punizione sannita: batte Negro, ribattuta dalla barriera ancora Negro a centro ma Gori non si fa sorprendere;

10’- Percussione di Mancini, palla a Luciani e cross al bacio per Mendicino che in scivolata non ci arriva;

13’- Punizione di Foggia, forte ma centrale, Baiocco c’è;

15’- Vantaggio del Benevento con Negro che salta Luciani sulla sinistra dopo un servizio di Evacuo e batte Gori da posizione defilata;

16’- Conclusione di Mounard dopo uno scambio con Mancini, palla del francese che sfiora il palo;

20’- Un cross innoquo dei giallorossi in area granata si impantana a centro area e Bianchi spazza in calcio d’angolo;

22’- Dal corner un cross di Mengoni per poco non mette Guerra dinanzi al raddoppio sannita, ma il trequartista di Brini non ci arriva;

26’- Punizione per i granata con Foggia, palla ribattuta ancora dalla difesa ancora Foggia di testa servito da Mancini, para Baiocco;

35’- Buono spunto di Montervino che tira forte, palla che diventa un assist per Mendicino che non ne approfitta;

36’ – Ci prova Mancini ma Mengoni e Padella chiudono la conclusione dell’ ev Verona;

42’-  Velo di Mancini che libera Mendicino che lascia sul posto Padella e fa partire un sinistro debole parato da Baiocco;

45’- Mancini riceve da Montervino e sferra un tiro a giro che sibila di poco a lato.

 

2° TEMPO

1’- Ripresa che inizia con gli schieramenti invariati e con le squadre che sostituiscono le casacche inzuppate di fango;

5’- Retropassaggio azzardato di Negro, palla a Mancini che trova Mengoni sulla sua strada a salvare il vantaggio;

10’ – Conclusione a volo di Mounard con il destro palla parata da Baiocco;

11’- Percussione di Montervino palla a Mounard che punta il difensore sannita Celjak tiro ma palla fuori;

12’- Tenta Mendicino liberato da Montervino ma Baiocco si oppone, forcing granata;

13’- Cambio nel Benevento, Mancosu al posto di Guerra, Gregucci invece inserisce Foafana al posto di Luciani;

15’ – colpo di testa di Mendicino e Baiocco si salva in corner;

19’- I granata sostituiscono Mounard con il brasiliano Gustavo;

20’- Brini rileva Negro autore del gol con Campagnacci;

24’- Ottima percussione di Foggia che non trova la conclusione vincente;

30’- Gori para in presa alta un pericoloso campanile in area granata;

31’- Ci prova ancora Mendicino ma l’ariete granata viene anticipato sul più bello;

32’- Salernitana che colleziona due calcio d’angolo in un minuto;

35’ – Baiocco esce a vuoto in area per poco non ne approfitta Foggia ma Mengoni libera;

36’- Punizione di Mancosu che filtra la barriera ma Gori non si fa soprendere;

37’- Doppio giallo per Som e Benevento che conclude in dieci uomini;

38’- Gregucci gioca la carta Volpe al posto di Montervino  a centrocampo;

43’- Gustavo si invola in area e si conquista un rigore atterrato da Baiocco che viene spulso. Benevento in nove e con Evacuo che và in porta.

45’- Mendicino realizza l’ 1-1 meritato spiazzando Evacuo

48’ – Gustavo beccato da Mancini supera Evacuo in uscita per il 2-1 finale e Arechi impazzito;

 

SALERNITANA-BENEVENTO 2-1

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Luciani, Bianchi, Tuia, Piva; Pestrin, Montervino; Foggia, Mancini, Mounard; Mendicino. A disp: Berardi, Pasqualini Sembroni, Perpetuini, Volpe, Gustavo, Fofana. All: Gregucci.

BENEVENTO (4-2-3-1): Baiocco; Celjak, Mengoni, Padella, Som; Agyei, Di Deo; Melara, Guerra, Negro; Evacuo. A disp: Piscitelli, Milesi, Ferretti, Davì, Mancosu, Campagnacci, Di Piazza. All: Brini.

Reti: 15′ pt -Negro (B) – 43′ st – Mendicino (S) rig – 48′ st – Gustavo

Arbitro: Illuzzi di Molfetta (Prenna/Caliari)

 

 

SUL WEB IMPAZZA IL GOL DI GUSTAVO AL 94ESIMO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.