Europee: Cozzolino candidato. Saviano: “Pd chiarisca vergogna”. Il partito: “E’ risorsa”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Roberto_Saviano“Il Pd candida Cozzolino alle Europee: lo fa nonostante i brogli del 2011 o quelle primarie annullate erano legittime? Il Pd chiarisca” Lo scrive Roberto Saviano su Facebook e su Twitter. “Era il 2011 e a Napoli andò in scena il peggio del Pd – spiega Saviano – Denunce di brogli alle primarie, risse e invasioni nella sede del partito. Votazioni annullate per irregolarità – o presunte irregolarità – in diversi seggi. La Dda avviò indagini per determinare il ruolo che il clan Lo Russo aveva avuto nel determinare la scelta del candidato sindaco. A distanza di tre anni cosa accade? Accade ciò che da un partito che dice di volersi rinnovare non ci si aspetterebbe. Accade che il Pd spera che la memoria si sia offuscata, per non fare chiarezza su una pagina vergognosa della sua storia”.
“Sembra che tra i candidati del Pd alle prossime Elezioni europee ci sia anche Andrea Cozzolino, accusato di aver vinto quelle primarie a causa di infiltrazioni e brogli – aggiunge – Nel 2011 Bersani si vide costretto ad annullare le primarie a sindaco e a inviare a Napoli, come commissario, Andrea Orlando, attuale ministro della Giustizia, al tempo responsabile nazionale Giustizia. Orlando disse che a Napoli ‘era necessario un azzeramento’, che ‘era in atto un’infezione nell’organizzazione del partito’. Che anzi ‘non era più un partito, ma una federazione di correnti e subcorrenti'”. “Ora il punto è questo, se il Pd davvero candiderà alle Europee Andrea Cozzolino, delle due l’una – conclude – o candida un politico che aveva fatto brogli e scambi per ottenere la vittoria o, all’epoca, annullare le primarie fu un atto ingiusto contro di lui. Il Pd chiarisca al più presto o la sua credibilità continuerà a essere minata da scelte che sperano nella memoria corta degli italiani”.
“La vicenda delle primarie del 2011 è politicamente chiusa. D’altra parte gli elettori ci hanno già punito facendoci perdere al Comune di Napoli. Detto ciò le primarie rappresentano comunque un elemento fondante del partito Democratico”. Lo ha sottolineato il segretario regionale del Pd, Assunta Tartaglione, in merito alle dichiarazioni di Roberto Saviano che, in merito alla candidatura di Andrea Cozzolino chiede che il ‘Pd faccia chiarezza su una pagina vergognosa”. “É uno degli elementi che ci differenzia fortemente dagli altri dove decidono in pochi – aggiunge – Noi riteniamo importante la partecipazione, la democrazia e la meritocrazia nel nostro partito. In tal senso Andrea Cozzolino ha operato bene nel Parlamento europeo quindi riteniamo che rappresenti una risorsa importante anche per le prossime consultazioni”.
Fonte ANSA
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.