Aperture Musei e Aree Archeologiche Pasqua e Pasquetta 2014, Soprintendenza: “E’ stato un boom”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa

museo_archeologico_salernoE’ boom di visitatori nel weekend di Pasqua nei luoghi della cultura della Soprintendenza per i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta, con un notevole incremento delle affluenze sia nei siti a pagamento che nei luoghi d’arte a ingresso gratuito.

In particolare, nell’area archeologica e nel Museo di Paestum si è registrato un aumento dei visitatori pari al 28,13% (tot. 4122 presenze) rispetto allo stesso periodo del 2013 (tot. 3217 presenze), con un picco di oltre 2000 presenze nella sola giornata del lunedì in albis (con quasi il doppio dei visitatori paganti in più rispetto allo scorso anno).

Rispetto al circuito archeologico di Santa Maria Capua Vetere (Museo Archeologico dell’antica Capua, Anfiteatro Campano e Mitreo) altrettanto positivi sono i risultati in termini di pubblico, se si considera l’aumento del 62,01% (tot. 1113 presenze 2014/tot. 687 presenze 2013) delle presenze nei tre giorni del weekend pasquale, con un eccezionale incremento di visitatori paganti (più del doppio rispetto a quelli registrati nel 2013).

Anche al parco archeologico di Velia si conferma il trend positivo di questi tre giorni festivi con un aumento dei visitatori totali del 42,86% rispetto al 2013.

Molto bene anche i luoghi d’arte a ingresso gratuito: il Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino, dove è attualmente in corso la mostra “Rosso Immaginario. Il Racconto dei vasi di Caudium”, registra cifre assolutamente straordinarie in termini di visitatori con un totale di 1645 ingressi nei giorni di sabato, domenica e lunedì (giorno in cui sono state superate le 800 presenze), a confermare un trend assolutamente soddisfacente per tutto il territorio della Soprintendenza per i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Non ci vuole molto a capire che investire sulla cultura rende sotto tutti i punti di vista , anche e sopratutto quello economico sia per lo Stato che per i cittadini . Noi , tutti noi , potremmo vivere di rendita investendo e custodendo gelosamente i nostri beni culturali . Intanto la gente si chiede cosa stanno facendo i politici e gli addetti ai lavori tutti che stanno lasciando morire Pompei e non solo………….

  2. è pur vero dell’affluenza di pubblico, ma il personale in servizio è insufficiente peer il controllo dell’area archeologica di Paestum, In modo partcolare nel giornodi Paqua.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.