Salerno, De Luca a Radio Alfa: “Appello per demolire il Crescent? Allora dobbiamo demolire anche il Comune”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
PD_Bersani_a_Salerno_De_Luca_17Risponde con la solita ironia, il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, ospite della trasmissione di Radio Alfa S come Salerno, in onda alle 12,45 il giovedi’, all’appello di una cinquantina di intellettuali di abbattere il Crescent. De Luca di dice addirittira d’accordo, ma solo se si decide di abbattere tutti i palazzi che si affacciano sul Lungomare, in primis il Comune (per il quale al momento della costruzione ci furono le stesse polemiche, dice il sindaco). Anzi, va oltre De Luca che invita a lasciare in piedi solo gli alberi e attendere che nidifichino “uccelli e passere”. “Di ecomustruoso, sostiene il sindaco, c’è solo la loro presunzione”, facendo riferimento chiaro ai firmatari dell’appello e ricordando invece che anche Piazza S.Pietro e la cappella Sistina con i ponteggi e in via di costruzione non potevano essere apprezzati e suggerendo anche la postazione migliore d’osservazione (nei pressi dell’Umberto I, perchè dall’alto è tutta un’altra visione!). Da quella postazione si capisce, secondo il sindaco, che il Crescent è perfettamente inserito nel panorama.

De Luca poi racconta del sequestro dell’impianto di frantumazione all’interno del cantiere di Porta Ovest che il sindaco minimizza sottolineando che tutto quello che c’è da fare, si farà per mettere in regola l’area e poi ancora una volta ironizzando e chiedendosi come mai finora nessuno ha mai pensato di far abbattere la Stazione Marittima (la risposta se la dà lui stesso, sempre con ironia: “non ci sono palazzi dietro, non dà fastidio!”)
Nel corso della trasmissione, abbiamo fatto il punto sulla TASI (un grande pasticcio che in realtà non è altro che l’IMU che ci hanno fatto credere di aver eliminato, sostiene De Luca). Il comune di Salerno farà di tutto, domani, di approvare il pagamento entro giugno perchè si devono pagare gli stupendi ai dipendenti. Soddisfazione poi è stata espressa da De luca sulla decisione di Poste Italiane di emettere un francobollo dedicato ai Giardini della Minerva

ASCOLTA LA PUNTATA A RADIO ALFA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Sindaco non hai torto, dall’alto è bellissimo, ma dal lungomare no mi piace molto.

  2. Qualsiasi cosa toccate voi del PD marcisce tutto immediatamente, o siete sfigati, o incapaci, o mariuoli…

  3. personalmente non mi piace, ma se è difforme o abusivo va abbattuto. aspettiamo nel rispetto delle norme

  4. La Piazza si, ma il condominio privato se edificato con procedure irregolari va abbattuto e quelle penali in contratto mai autorizzate da nessuno e il ripristino dei luoghi le paga De Luca.

  5. 1)Paragona il comune al Crescent, come abbattimento;
    2)Le nuove gallerie, per combattere l’inquinamento in citta’(GIUSTISSIMO), e poi con le luci di natale, la citta è intasata di auto, e non è affatto vero che incrementa il commercio Salernitano, vedasi tutte le attivita’ chiuse in quest’ultimo periodo.
    A queste dichiarazioni non esistono commenti reali.

  6. Se serve in rispetto delle norme in materia paesaggistica si potrebbe anche fare.
    Se poi serve per mandare a casa maree di nulla facenti, anche va bene.
    Per cui conclusione: ABBATTILOOOOOOOOOOOOOOO

  7. Caro Sig. Sindaco (anche se Sindaco poi sarebbe discutibile) ma ti rendi conto che sei patetico con le tue minacciucole da menestrello.
    Renditi conto sei al capolinea. Abbatti , costruisci , ristruttura fai quel che vuoi, ormai la gente non ti crede piu’ si sta prendendo coscienza delle c……e che hai fatto solo per proteggere te e la tua poltrona.

  8. Per una volta ci risparmi i sorrisetti ironici e le battute.Le chiedo se il Crescent non dovesse essere completato non si sente responsabile o è sempre colpa di qualcun’altro.Saleno un record lo ha stabilito è stracolma d’incompiute.Perche’ non fa le cose per bene prima con i relativi permessi e trovare i fondi necessari per terminare le opere?Lei ha aperto la metro sapendo che i fondi non c’erano ed è ricorso al trucco di scrivere un accordo tra ministero dei trasporti e regione sapendo che da Roma non sarebbero arrivati i soldi,dichiarando poi tutti lo sapevano che era una finzione.Le chiedo, ma lei, non si sente mai responsabile di nulla? In questa citta’ non vi è traccia di un solo organo d’informazione che le sollevi UN dubbio o perplessita’percio’ lei ha sempre l’ultima parola.Lei è contento dell’andazzo altri no,sempre se permette.

  9. E ora Italia Nostra e i suoi sostenitori facciano firmare ai solerti intellettuali una petizione per la demolizione del porto commerciale di Salerno. Molti di loro ricorderanno che fino agli anni cinquanta del secolo scorso, al di là del molo di ponente del vecchio porto, esisteva una lunga serie di spiagge che arrivavano a lambire la marina di Vietri.
    Quelle erano le spiagge di cui, semmai, avrebbero nostalgia i salernitani e non certamente della spiaggia di Santa Teresa, da sempre considerata, insieme al tratto di mare antistante, un immondezzaio e solo ora oggetto di riqualificazione.
    Preoccupatevi anche della collina di Giovi. Leggo che la stanno cementificando. E dire che da studenti alle scuole medie ci
    portavano lassù a piantare gli alberi ed era una festa.
    Che tristezza!!!

  10. PER FORTUNA A SALERNO MOLTI CREDONO IN DE LUCA (CIRCA IL 75% DI CHI LO HA VOTATO) E CONTINUERANNO A CREDERE IN LUI .

    PERCHE’ E’ TALMENTE CHIARO COSA STA FACENDO PER SALERNO CHE NON CI POSSONO ESSERE EQUIVOCI .

    GLI UNICI EQUIVOCI VENGONO CREATI DAI CHIANCARELLARI CHE NON POSSONO PIU’ AFFACCIARSI SULL’IMMONDIZIA CHE C’ERA PRIMA , E DAI SUOI AVVERSARI POLITICI E CIOE’ DAI FRUSTRATI CHE NELLA LORO VITA NON RIESCONO A FARE NIENTE E SONO MOLTO , MA MOLTO GELOSI DI CUO’ CHE FA DE LUCA.

    COMUNQUE CONTINUATE A FARE ESPOSTI , LETTERE , ETC. , MA METTETEVI L’ANIMA IN PACE: L’OPERA , DICHIARATA IN REGOLA DAL CONSIGLIO DI STATO SARA’ TERMINATA E SALERNO SARA’ ANCORA PIU’ GRANDE DI PRIMA CON LA SUA PIAZZA SUL MARE .
    FORZA DE LUCA , FORZA SALERNO E FORZA CHI AMA SALERNO .

    FUORI DALLA CITTA’ I FINTI AMBIENTALISTI CHE COPRONO I LORO PICCOLI INTERESSI , E FUORI DALLA CITTA’ TUTTI I NEMICI DI SALERNO CHE CERCANO DI OSTACOLARE LA CRASCITA DELLA CITTA’

  11. Ma questi ambientalisti naturalisti “prezzolati” perchè fanno tanto baccano sul CRESECENT e tutti zitti sul MARINA D’ARECHI che non mi sembra un imbarcadero. Ve lo siete mai chiesti cari concittadini?? Milioni di tonnellate di cemento che stanno modificando il microclima marino e delle spiaggie di quella zona.
    Tutti zitti perchè vuoi che il buon Travaglio non abbia un approccio per la sua barchetta da milionario quando transita per la Divina Costiera, perchè si sa l’intellettuale non va al lido mappatella ma bensì ha la “SUA” barchetta come il buon D’Alema insegna… o perchè se ben ricordo alla posa della prrima pietra c’era presente alla cerimonia il grande nullafacente politicamente per Salerno e Provincia del Colonello Cirielli.
    Salernitano doc cresciuto in Costiera, per me mi sembra di rivivere la stessa storia del Fuenti negli anni 80, io ero favorevole perchè ci ho lavorato anche e prima del terremoto era una struttura che era un fiore all’occhiello per la Divina Costiera e che tutti ci invidiavano e che, anche con l’indotto, poteva dare lavoro a tanti giovani salernitani come me che sono dovuti emigrare e so che fino a pochi anni fa lo spazio rimasto è stato usato addirittura come discarica dal Comune di Vietri. Posti meno belli al mondo hanno strutture ricettive in riva al mare di 200 posti letto, anche qui in Sardegna e lì nella vicina Sorrento ve ne sono.. ma a Salerno no nui simm’ ambientalisti, di comodo, ma simmi ambientalisti…P.S. per onore di verità l’ingresso alla costeira non lo ha rovinato sicuramente il Crescent di De Luca ma il GRANDE MENNA che dislocando il porto sulle prime vere spiagge della costiera, dove ora c’è via Ligea c’erano i lidi Savoia, Scoglio 24, Arcobaleno etc. etc. disprezzando, quello si, la sua città con un falso sogno indusrtriale con la scellerata scelta di dislocare porto a est e zona ind. a ovest della città costringendo per anni gli abitanti di Salerno e zona porto a ad avere transiti di camion girono e notte…e quello per noi pecoroni salernitani passa per un grande sindaco … è chest’è

  12. Abbatiamo tutta Salerno si!! E ricostruiamola ,dopotutto é tutta abusiva . Anzi ,scusate questo é quello che si dovrebbe fare in tutta Italia .Ma signori ,Italia nostra e Italia mia ,come si vede che avete il portafoglio bello pieno pieno é!

  13. metti in mezzo la costruzione del comune ,che negli anni venti ci furono le stesse polemiche…ma dove stavi negli anni 20….esisti da sempre..ma chi sei…….vavattenneeeeeeeeeeeeee

  14. Come sempre i salernitani si dividono tra i pro e i contro De Luca. I figli delle chiancarelle e i figli del Doge, passando da un estremismo all’altro con una semplicità disarmante talvolta con oggettive motivazioni ma, spesso si evince una superficiale e semplice antipatia per il Sindaco. Io credo, molto semplicemente, che la verità stia nel mezzo, cose buone e meno buone si equivalgono, i cittadini che pensano sia tutto sbagliato non sono sereni o sono in malafede. Quelli che attribuiscono a De Luca un’adorazione quasi divina assumono un atteggiamento privo di obiettività perché sono semplicemente dei faziosi. Lo stato d’animo dei salernitani è la conseguenza dei troppi anni al potere di De Luca, la soluzione è un sereno passaggio elettorale che ponga De Luca fuori dalla politica della nostra città e che la storia faccia giustizia.

  15. SIGNORI DI ITALIA NOSTRA MA QUANDO SI E’ FATTO IL GRAND HOTEL SALERNO DOVE ERAVATE, E’ NON MI DITE CHE NON SAPETE NULLA CHE PER MESI SE NE E’ PARLATO E’ C’ERANO DI CHI DENUNCIAVA, NON SI E’ VISTO NE INTELLETTUALI, NE PACIFISTI, NE AMBIENTALISTI NE UN CANE DI POLITICO SALVO QUALCUNO, MARINA D’ARECHI LO STESSO, VI INTERESSA SOLO QUELL’ALA PERCHE’ INTERESSA A VOI, ALLORA NON SCRIVETE ITALIA NOSTRA MA BENSI’ FATTI NOSTRI, E’ DIVERSO, TEMPO FA’ CHIAMAI AD ITALIA NOSTRA PER IL GRAND HOTEL SALERNO MI FU RISPOSTO CHE NON ERA DI LORO PERTINENEZA, HO LE REGISTRAZIONE DELLE TELEFONATE ED I TESTIMONI, FIGURATEVI, PURTROPPO, NEL CRESCENT NON HANNO MANGIATO ABBASTANZA DEVONO MANGIARE ANCORA E I CITTADINI PAGANO, SVEGLIAMOCI, E’ TUTTO UN IMBROGLIO AI NOSTRI DANNI

  16. Caro……. Gianftanko probabilmente sei abbastanza giovane. Xchè quando dici che in modo sereno è giusto che De Luca debba lasciare la politica, ti dico che prima che De Luca diventasse sindaco la nostra città era succube della politica campana ed in particolar modo succubi degli avellinesi e dei beneventani. Invece con De Luca abbiamo riacquistato dignità e consapevolezza delle nostre forze e della bellezza della nostra citta’. Nella situazione del Crescent una sola cosa deve essere abbattuta ed è il palazzo dell’INPS che sta alle spalle del Crescent. Quello si che è stata una speculazione edilizia, altro che il Crescent che è sorto dove prima c’erano solo zoccoloni, zoccole, spacciatori, cacate, inomma di tutto di più. Basta adesso, con questi pseudo ambientalisti. dove stavano gli ambientalisti x quanto riguarda la terra dei fuochi. Ora sono usciti anche gli intellettuali, prima dove stavano questi signori? La verità caro Gianfranko è che fino a quando ci sarà De Luca questi signori non si papperanno mai Salerno

  17. Ma perché gli esposti li firmano sono le onlus ? Rispondete italici nostri e cumparielli vari !

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.