De Luca a Radio Alfa parla dello scandalo del Mose: “Ecco perché non ho mai avuto le deleghe da Vice Ministro, ero scomodo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
De_Luca_conferenzaGli scandali dell’Expo di Milano e le tangenti al Mose di Venezia. In entrambi i casi doveva essere il Ministero delle Infrastrutture a controllare. “Adesso capite perchè non sono mai state date le deleghe a  De Luca, perchè era scomodo”. Lo afferma senza mezzi termini il sindaco di Salerno De Luca nel consueto appuntamento con S come Salerno, in onda il giovedì alle 12,45 su RADIO ALFA facendo riferimento agli scandali scoppiati nelle ultime ore e che hanno portato ad arresti per tangenti di alcuni politici. De Luca al ministero delle Infrastrutture dava fastidio e quindi l’hanno tenuto a margine delle attività del Ministero stesso per “non essere disturbati”. In sintesi questo l’ultimo capitolo dello scontro con il Ministero Lupi, titolare del Dicastero nel Governo Letta e nel Governo Renzi. 

Al di là della nuova stoccata, De Luca, Fa il punto del decreto Sblocca Italia. Il comune di Salerno sta lavorando alla stesura di un documento contenente la lista di cantieri fermi in città ma immediatamenti “cantierabili”. Crescent, Piazza della libertà, parcheggi interrati. I primi che il sindaco cita sottolineando che sbloccare un’Italia impantanata nella palude burocratica va bene ma lui non ha capito ancora bene il “come”.  Chiara la sua visione sulla Metro. L’opera è completa quindi non va inserita in quella lista. Per la Metro, ironizza De Luca, non ci vuole un decreto sblocca Italia, ma un “decreto sblocca stupidità”. De Luca fa anche riferimento alla questione Centrale del Latte avanzando la speranza che tutto possa risolversi nel più breve tempo possibile per il bene dell’azienda e “meno male che c’è stata una proposta”.

Nel corso della puntata anche un duro attacco ai cafoni della “monnezza” quelli che continuano a lasciare sacchetti abbandonati per strada e che rappresentano anche un danno (non solo per l’ambiente) ma anche per le tasche dei contribuenti onesti visto che far fronte a queste operazioni extra significa pagare di più il servizio di raccolta e spazzamento. De Luca ha anche augurato buon lavoro a Mario Somma, neo allenatore della Salernitana. Un pensiero finale per i Carabinieri che oggi festeggiano il 200esimo anniversario della fondazione dell’Arma.

Fonte Radio Alfa

ASCOLTA DE LUCA A RADIO ALFA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Siamo in pieno delirio Napoleonico.Allora tutti quelli che erano al governo Letta erano comploci e sapevano?Il nostro Napoleoncino era scomodo e poteva nientedimeno “arrecare disturbo”.Nel nome del popolo italiano, se sa’, De Luca denunci alla magistratura questo impedimento,se no siamo alle solite chiacchere da bar che si usano in politica.Pagare di piu’ per la spazzatura dopo gli aumenti degli ultimi cinque anni? Il comune non è capace di sorprenderli e i soliti noti pagano? Vorrei sapere quanti abitanti risiedono a Salerno e quanti pagano.L’emissione d’aria, caro sindaco, ci ha stancato,lei ha innalzato tutte le tariffe al massimo.ma cosa vuole ancora?Non si vergogna neanche un po’ a trattarci come polli da spennare?

  2. fermiamoci e guardiamo i dati di fatto:
    sulle centinaia di cantieri avviati dall’amministrazione De Luca, non ricordo storie di tangenti. Le inchieste avviate dalla magistratura hanno riguardato reati di abuso di ufficio, truffa, peculato e associazione a delinquere. Fra archiviazione, assoluzione e prescrizione rimangono in essere quella sul Seapark per cui De Luca stesso ha rifiutato la prescrizione e la nomina del supermanager del termovalorizzatore.
    Stando a quanto accaduto, ai rischi che si è assunto e alla quantità esorbitante di opere pubbliche avviate (per almeno un miliardo di euro), direi che non aver avuto neanche una condanna di primo grado sia già sintomo di un profonda integrità morale.
    Questi semplici ragionamenti li hanno probabilmente fatti anche al ministero dove non è assurdo pensare che un tipo come lui potesse fare paura.

  3. Questo indviduo a uno sciacallo lo fà un pezza!
    Ormai non sà più a cosa aggrapparsi pur di strombazzare.

  4. per fortuna che ci sta lui come Sindaco se cistavano gli amici della casta si vendevano pure a noi

  5. Delù, CHE PECCATO CHE NON TI HANNO DATO DELEGHE: CHE SFORTUNA, NON HAI POTUTO SALVARE L’ITALIA !!!Delù, teniamo le palle piene delle tue stronzate, ormai il tuo cervello è fottuto!

  6. Hanno semplicemente paura del personaggio DE LUCA .
    Se fossimo uniti nella nostra provincia possiamo far la differenza.

  7. Sicuramente hai ragione tu,quì ormai nessuno guarda in faccia a
    nessuno.ma comunque,il “signore” in questione,non credo che sia restio,in questi tempi,e in previsione di…,di vendere quello che può.
    Vedi Centrale del latte,ed altre cosine ancora…

  8. bla …bla…bla…….e nun cia facimm chiu’……a BEAUTIFUL….te li metti in tasca…..bla bla bla……..LUPI sta ancora la’…….vai dall’EMERITO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA………..e canta….se hai voglia di cantare………solo chiacchiere senza distintivo…….

  9. x gianluca
    guardiamo i fatti appunto…
    Le inchieste avviate dalla magistratura hanno riguardato reati di abuso di ufficio, truffa, peculato e associazione a delinquere. Vi sembra poco?
    La magistratura non macina aria fritta…la situazione è gravemente preoccupante x l’intero “carrozzone” del Sindaco….ma veramente
    i salernitani devono pensare che nelle centinaia di cantieri avviati dall’amministrazione De Luca e BLOCCATI dalla magistratura non si ravvisano storie di tangenti? e allora perchè portare avanti opere in modalità abusiva e truffaldina se sotto non ci sono grossi interessi privati e speculativi? Perchè rischiare e accanirsi tanto in difesa della speculazione privata se non c’è tornaconto?

  10. il signor “colpa degli altri” ne spara ancora!!!!!! Ma fino a quando dovremo tollerare le palle sparate a vuoto e senza ritegno? Come è difficile stare zitti!!! L’album delle castronerie è pieno!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.