Ambulanti Salerno: “Occuperemo il lungomare per protesta contro il commercio abusivo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
21
Stampa
ANVA_ambulanti_mercato_bancarellaIn un comunicato ufficiale L’Anva – Confesercenti di Salerno ribadisce la propria posizione in merito alla situazione del commercio ambulante in città per la presenza costante di abusivi campani ed extra-comunitari che vendono merce contraffatta sul lungomare cittadino. “Ancora una volta, per l’ennesima stagione estiva – si legge nella nota – il lungomare di Salerno è terra di conquista di molti abusivi provenienti da tutta la Campania intendi a vendere merce di contraffazione. Questa attività illegale è promossa soprattutto da extracomunitari, che di fatto sono diventati i padroni incontrastati dei luoghi così detti “salotti buoni della città”, insomma hanno occupato i luoghi che ogni ambulante italiano spererebbe di avere  autorizzato: il Corso Vittorio Emanuele, il Centro Storico ed infine il Lungomare.

Tutti luoghi a cui l’Amministrazione nega ogni autorizzazione agli ambulanti italiani in regola, ma permette agli extracomunitari di vendere facilmente, e soprattutto, vendere merce contraffatta.

Questa situazione oramai è al limite, non solo i negozianti e gli ambulanti la denunciano quotidianamente, sono forti i gridi d’allarme lanciati nei confronti del Prefetto, del Questore e delle Forze dell’Ordine, compreso i Vigili Urbani di Salerno, e per tutta risposta quest’anno, sono spariti ogni tipo di servizio di vigilanza al fine di arginare questo fenomeno criminoso.

La contraffazione è un reato penale per chi detiene il materiale, per chi acquista sono previste delle multe che vanno da 100 € a 7000 €, inoltre toglie soldi all’economia legale, ogni giorno questi criminali tolgono ben 50.000,00 € difatti stanno impoverendo l’economia locale, e molti negozi ed ambulanti di scarpe, borse, abbigliamento ed abbigliamento sportivo sono con l’acqua alla gola se non addirittura stanno chiudendo con una perdita considerevole di posti di lavoro.

Ma oltre questo c’è un vero e proprio schifo e degrado in cui hanno trasformato il Lungomare, con tappeti messi sulle ringhiere, il restringimento della carreggiata dove si passeggia, tanto che la gente deve fare un vero e proprio percorso ad ostacoli.

L’ANVA – Confesercenti e gli ambulanti ad essa aderenti hanno deciso che è il momento di dire basta, in questa settimana verranno inviati volantini in tutta la provincia per invitare tutti gli ambulanti ad aderire ad una clamorosa protesta, cioè quella di occupare da venerdì 18 luglio il Lungomare di Salerno, anche a costo di scatenare un problema di ORDINE PUBBLICO, siamo pronti a far prevalere le ragioni del nostro disagio quotidiano, sperando che in questi giorni vengano presi dei seri provvedimenti al fine di farci recedere dall’attuare la nostra protesta.

Intanto abbiamo chiesto per iscritto in modo ufficiale alla Presidenza Regionale e Nazionale di portare il caso Salerno all’attenzione del Ministro all’Interno e delle Finanze, oltre che all’opinione pubblica Nazionale.

Siamo certi che alle nostre proteste si assoceranno non solo tutte le sigle sindacali, ma anche tutti i commercianti del centro cittadino.”

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

21 COMMENTI

  1. Sono da anni che si vede questo degrado sul lungomare e nel sotto piazza della Concordia con l assenza totale delle istituzioni o di chi per essi sono dovuti al controllo,è bruttissimo vedere il lungomare più bello d’Italia invaso di merce contraffatta.

  2. Che valorosi tutori dei super brand di elite! Gruppi che producono miliardi per se stessi, con il lavoro sommerso e schiavizzato in asia, africa, america latina.
    E in questo ciclo depravato di sfruttanento e capitali, di schiavitù minorile e lusso sfrenato….il problema diventano quattro disgraziati nord africani che cercano di sbarcare il lunario, per vivere e aiutare lo loro famiglie.
    Siete sempre dalla parte del torto, dei più forti, dalla parte dei soldi. Vergogna!

  3. tutto inutile perche questa gente c e sempre gia i negozi non guadagnano poi arrivano questi e finiscono di rovinare tutto… molti continuano a chiudere le loro attivita perche guadagnano per lo stato mentre gli abusivi intascano senza pagar le tasse anche a mare vedete quanta gente che vende e guadagna in nero ormai lo stato costringe il continuo abusivismo… non si puo piu lavorare

  4. basta con i finti moralismi e la falsa solidarietà… queste persone sono in Italia e devono rispettare le leggi italiane come facciamo noi… Non si può permettere a nessuno e per nessun motivo di fare azioni criminose giustificandole con il fatto che sono povera gente e che deve sbarcare il lunario… Allora se troviamo un cittadino straniero che vende droga o commette reati gli diamo solidarietà invece di punirlo?.. Questi non hanno nessuna spesa, mangiano alla caritas, vestono alla caritas, non pagano fitti di casa, camminano con macchine e furgoni privi di assicurazione, fanno gli abusivi e vendono prodotti contraffatti… Andiamo via dall’Italia e lasciamogli anche il nostro paese…

  5. Questa città e diventata una pattumiera dove tutti vengono a scaricare merce contraffatta,dove il falso moralismo permette l’illegalità ,dove la legge è latitante o inoperosa. La nostra bella lungomare non possiamo più godercela invasa da tanti venditori abusivi.

  6. Questa città e diventata una pattumiera dove tutti vengono a scaricare merce contraffatta,dove il falso moralismo permette l\’illegalità ,dove la legge è latitante o inoperosa. La nostra bella lungomare non possiamo più godercela invasa da tanti venditori abusivi.

  7. siete pagati dallo stato e dalle nostre tasse dateci una mano siamo pieni di tasse e questi venditori ambulanti stranieri e non non pagano una tassa siamo stanchi da uno che e un semplice operaio amiamola l’italia non facciamo come i nostri politici che se ne fottono pubblica

  8. Quindi qual’è il problema? Vivono di stenti, mangiano alla caritas, dormono alla meno peggio, non rubano, non fanno concorrenza ad alcuna attività dato che vendono prodotti falsi e di bassa qualità.
    E la colpa dello sfacelo economico è loro?
    ahahahhahahah non siate ridicoli, andate a fare i dritti contro chi davvero ci ha messoin queste condizioni. Quanti di questi indecorosi e poco professionali commercianti locali pagano le tasse? Fanno scontrini? Hanno dipendenti regolarmente assunti? Pagano la Siae?
    Invece di fare i prepotenti con i più deboli, perchè non fate azioni del genere per ribellarvi alla camorra, alle istituzioni che sono i reali colpevoli del declino economico….e a quanto pare anche culturale!

  9. Al di là di ogni falso moralismo, le regole vanno rispettate e in questo caso ci sono vari reati commessi da queste persone senza nessun tipo di autorizzazione. Ci sono reati di omissioni da parte di chi dovrebbe sorvegliare e non lo fa in primis il sindaco tutore della città per definizione e a scalare tutti i responsabili dell’ordine pubblico e del patrimonio. Altri discorsi è aria fritta.

  10. La maggior parte dei venditori ambulanti lavora per la camorra ma come hai già detto tu la crisi economica non é dovuta a loro ma alle istituzioni

  11. per LR… evidentemente sei uno di quelli che hanno gli occhi chiusi e non li vogliono aprire… io sono solidale con i migranti che scappano dalla guerra e dalla fame ma che giunti in Italia rispettano il nostro paese e ne rispettano regole e leggi… forse non ti è noto, ma chi vende merce contraffatta è di fatto un venditore della camorra a cui vanno una minima parte dei proventi di questo illecito commerciale… sai quanto costa una coppia di false nike a queste persone? solo 7€ e le rivendono minimo a 30€… non penso che puoi ancora ostinarti a chiamarli povera gente… per me questi sono più furbi di noi, fanno leva sul discorso dell’integrazione, ma poi fanno solo i fatti loro… ti ricordo che se uno di noi va nel loro paese e fai un minimo reato, rischi addirittura la pena di morte…

  12. Di vedere i fruttaroli occupare le strade per protesta contro l ape cross che vende le teste d’aglio 😀

  13. Prima vi lamentate che vengono sul suolo italiano, poi non li volete assumere nelle ditte, nei bar, nelle fabbriche, ( e certo devono mori di fame sui marciapiedi a vostra genial idea) quando si inventano loro un lavoro, andando a comprare delle cose per rivenderle, per strada, tutto il giorno camminando km e km, cosa che nessuno di voi si sporcherebbe a fare, prendendosi insulti, scherni, pesci in faccia tutti i giorni dalla brava gente come voi, adesso nemmeno questo vi sta bene, quindi che devono fare, per sopravvivere, rubare? Questi sono lavori che nessuno di voi farebbe, vendono roba che e’ risaputo scadente, eppure rovinano l’economia? Per delle cover dei telefoni? Puntatori laser e altre cose del genere? Ma la fate finita capre che non siete altro? Se le attivita’ chiudono non e’ certo per colpa degli ambulanti, che a salerno ci sono sempre stati, da quando ne ho memoria, sulla lungomare, e’ anche caratteristico da vedere, il problema sono le continue tasse in aumento, gli affitti di negozi alle stelle nonostante la crisi, ma come si fa’ a pagare 5000 euro al mese per un 40 mq sul corso vittorio emanuele che vende cosmetici ? oppure in periferia stessa dimensione a 1300 euro, o si parte dall’abbassare i prezzi dei canoni d affitto e le tasse o inutile prendersela con i poveracci, prendetevela con chi davvero ha colpa, ma quelli so forti, con loro in silenzio e giu’ a pecoroni. Siete patetici.

  14. Per Buffoni, guarda che sono in mano alla criminalità, vengono in Italia e ci rimangono perchè in altri paesi, se non lavorano sul serio e se non presentano i documenti validi, li rispediscono a casa loro. Qui invece è tutto aleatorio, siccome ci sono troppe bocche che mangiano a tutti i livelli, abbiamo queste situazioni. Gli ambulanti sul lungomare ci sono da quando è iniziato la decadenza politica italiana, ciò significa che sei giovane, perchè gli ambulanti sul lungomare non ci sono mai stati era una passeggiata senza ostacoli. Non fare il chierico.

  15. X buffoni
    Come abbiamo già detto la maggioranza di loro lavora per la camorra. Se trovano un lavoro legale (e non a nero) sono contento ma se lavora no per criminali bisogna impedirlo

  16. il problema riguarda tutta la campania o meglio tutta italia non scarichiamo tutto su salerno. Andate a napoli e vedete quanti cinesi senza fare scontrini a partire dalla stazione piuttosto lo stato di strozzare noi cittadini con le tasse strozzate la gente che ogni mattina puntualmente non emette scontrino recuperate tutti i soldi e vi rimane anche il resto

  17. le strade devono essere liberate .la gente non deve comprare roba dagli abusivi perche’ e’tossica specie per i bambini.PER CORTESIA LE AUTORITA’ LIBERINO DEFINITIVAMENTE PIAZZA FERROVIA, IN QUEL PARCHEGGIO LA GENTE E’ COSTRETTA A PAGARE 2 VOLTE IN MODO LEGALE E SOTTO MINACCIA DI UNA SQUADRA DI DELINQUENTI ( A VOLTE SONO ANCHE UNA DECINA)-

  18. Lavorano per la camorra?
    Se andiamo nei loro paesi e delinquiamo c’è la pena di morte?
    Comprano a 7 e vendono a 30 s diventano ricchi?

    Siamo seri o continuiamo a dire stupidaggini e luoghi comuni in liberta?
    Voi che siete bravi tutori dei brand famosi e tutori delle regole, cominciate a prendervela allora con i vostri compaesani che comprano le scarpe false, anche e sopratutto quello è reato.
    Ma noi veramente vogliamo far i tutori della legge? E allora guardiamo i reati seri e deleteri alla collettività, non queste piccolezze

  19. Sono le ore 13,34 e approfitto della pausa in ufficio.E’ un tasto dolente sul quale molte volte sono intervenuto, lo faccio anche ora. Io non sono d’accordo sul modo di fare di queste persone che si sono letteralmente appropriate del lungomare, non so se LR ha modo di fare una passeggiata di sabato o domenica pomeriggio ma nel caso potrebbe riportare su questo sito le sue impressioni. Stavolta intervengo anche con una proposta per la quale mi piacerebbe sapere cosa ne pensa LR. Diciamo che queste persone hanno bisogno di lavorare…allora che diano disposizioni affinche’ tutti coloro che hanno bisogno di sostenere la propria famiglia possano impunemente occupare suolo pubblico e vendere qualsiasi cosa senza nessun obbligo nei confronti di chicchessia. Se e’ vero come e’ vero che questi signori hanno necessita’ per sopravvivere, e’ anche vero che non e’ giusto che un povero giovane con moglie e due figli che con il suo furgone esce a vendere il pesce al solo scopo di portare da mangiuare alla sua famiglia venga fermato, fatto oggetto di sequestro della merce in suo possesso nonche’ multato con un’ammenda di 1400,00 euro solo perche’ e’ un cittadino italiano e non un extracomunitario. Cordialita’.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.