Donato al Duomo di Vietri un candelabro pasquale in mosaico di legno di oltre centomila pezzi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
candelabro_vietriLa Chiesa di San Giovanni, Duomo di Vietri sul Mare, ha un’opera d’arte in più, da aggiungere alle sue numerose perle. Infatti, domenica 3 agosto, al termine di una suggestiva celebrazione eucaristica vespertina, già impreziosita dalle trascinanti esecuzioni del coro diretto dal Maestro Pietro D’Amico, è stato regalato dall’artigiano artista vietrese Roberto Salsano un candelabro pasquale, formato tutto in mosaico di legno massello e composto di oltre centomila pezzi, uno per uno preparato e lavorato a mano dall’artista.  Prima della consegna e della benedizione da parte del Parroco don Mario Masullo, Roberto Salsano ha letto da una pergamena l’atto di offerta, dedicato alla Chiesa, al Parroco, al Vescovo Soricelli ed a tutta la comunità vietrese, alla quale l’artista, cavese di nascita, si sente affettuosamente legato.  

Quindi, la collettività tutta si è stretta intorno a Roberto, per ammirare da vicino un lavoro veramente unico e ringraziarlo vivamente del dono d’amore e di fede che egli ha voluto fare.  Roberto Salsano,  falegname in pensione, è un artigiano-artista unico nel suo genere. Egli infatti produce mosaici composti di centinaia di migliaia di pezzi, tutti, uno per uno, tagliati e modellati a mano da lui stesso. E tutti, uno per uno, in legno massello integrale, tale che la figura è visibile addirittura anche dal retro. Opere affascinanti e suggestive, che colpiscono per la qualità e la tonalità delle immagini, oltre che per la bellezza delle figure rappresentate, di cui gran parte sono scorci della Costiera, il che è tutto dire.

Opere che, da quando egli ha deciso di mostrarsi al mondo, cioè circa quattro anni fa, hanno già ottenuto numerosi premi e riconoscimenti. Tralasciando le vittorie nei concorsi, ricordiamo che un suo ritratto di Padre Pio è oggi in esposizione nella Sacrestia di San Giovanni Rotondo, che un suo mosaico con i trulli di Alberobello ha ottenuto un vero e proprio trionfo, di pubblico e di critica, ad un concorso in loco nel 2011, che nel 2011 una sua personale è stata esposta tra Natale e Capodanno nei corridoi dell’Abbazia Benedettina, oggi depositaria di un suo quadro raffigurante il piazzale del Monastero.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.