Rifiuti: protestano cittadini di Pontecagnano, chiesto intervento del NOE per miasmi maleodoranti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
rifiuti_SardoneI cittadini di Pontecagnano e zone limitrofe sono esasperati. Da giorni, denunciano di essere ostaggi in casa propria, in quanto costretti a chiudere porte e finestre nonostante la calura per evitare di dover fare i conti con miasmi maleodoranti. Il picco si raggiunge nelle ore più calde e, in determinate circostanze (quando ci sono particolari correnti d’aria) anche nel tardo pomeriggio. In particolare, i cittadini chiedono verifiche a Sardone ed Ostaglio ed è stato richiesto finanche l’intervento dei carabinieri del Noe. La Polizia Municipale di Pontecagnano ha effettuato un sopralluogo a Sardone ed ha constatato che lo stoccaggio dei rifiuti organici avviene all’interno di un capannone, come previsto, e che le esalazioni non sono tali da poter causare problemi particolari alla cittadinanza, anche perchè lo stato di manutenzione del piazzale è risultato discreto (oltre che libero da rifiuti).

La sorgente di questi odori nauseabondi a giudizio di molti abitanti della zona sarebbe dunque Ostaglio. La Polizia Municipale di Pontecagnano ha effettuato delle verifiche in zona, in particolare dall’alto (nei pressi della rampa autostradale della A3) e successivamene ha indirizzato ai carabinieri del Noe una richiesta di intervento per ulteriori accertamenti. Secondo l’assessore all’Ambiente del Comune di Salerno Gerardo Calabrese, interpellato dalla nostra redazione, “il cattivo odore non può arrivare da Ostaglio, dove sono tre i giorni critici, quelli in cui c’è la raccolta dell’umido. In quei giorni – ci ha spiegato Calabrese – vengono raccolte 150/160 tonnellate, una metà di queste va subito al compostaggio, una parte consistente viene trasferita allo Stir di Battipaglia, mentre una piccola parte resta nei container a tenuta stagna per una notte e il giorno dopo viene trasferita al compostaggio. Ad ogni modo – ha concluso Calabrese – il Noe faccia tutti i controlli del caso e avrà tutta la collaborazione possibile anche da parte del Comune di Salerno”.

Fonte LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. ma perché non facciamo un referendum x diventare un quartiere di Salerno, e poi ti faccio vedere come vengono valorizzati i Nostri diritti altro che quel pirla che sta gestendo provvisoriamente questa specie di comune ridotto ad essere niente.

  2. Ma come, tutti questi odori da dove arrivano? I vari sindaci che vi si oppongono dicono che non c’è bisogno del termovalorizzatore, perché è tutto a posto. La raccolta differenziata è al massimo possibile, tutto funziona alla perfezione. Allora? Da dove vengono questi odori?
    Mi sà , mi sà che tutti questi saccenti pseudo ecologisti e comitatini verdi bianchi vari e sindaci cogl…. si devono convincere che esiste anche la raccolta indifferenziata che ammonta a circa il 35% del totale e che deve andare al termovalorizzatore. Meditate Meditate

  3. Oltre al caldo pazzesco e le zanzare questa puzza incredibile ci sta esaurendo. Non posso aprire una finesta e devo tenere i miei figli chiusi in casa a schiattare. Ma secondo voi questa è vita? Ma perchè ci meritiamo tutto questo? Nel frattempo Sica e la sua giunta di incapaci si fanno le vacanze nel Cilento e sono introvabili.

  4. Sono oltre dieci anni e piu che sentiamo questi cattivi odori…siamo stanki…nessuno provvede a fare qualcosa nè al comune di salerno ne a quello di pontecagnano…è vergognoso

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.