Fisco: Positano dice addio alla Tasi. Sindaco: “Basta soffocare i cittadini con le imposte”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa

positano_salerno_costiera_amalfitanoNiente più tasse su case, negozi e alberghi: Positano dice no alla Tasi. Il consiglio comunale del paese della Costiera amalfitana ha soppresso la tassa sulla prima e seconda casa, sugli esercizi

e sulle attività imprenditoriali.

“Questa decisione – spiega il sindaco Michele De Lucia – è maturata dalla convinzione che i cittadini vanno tutelati e non ingannati, occorre governare con trasparenza, la strada giusta non è quella di soffocare i cittadini di tasse”, la prima casa è “un bene sacro”.
Un primo passo verso questa direzione nel comune di Positano era stato fatto a fine maggio con una precedente delibera sulla tassa sui servizi indivisibili. Con questa nuova mossa l’amministrazione guidata dall’imprenditore De Lucia, politicamente impegnato col Pdl, vuole ribadire, “l’assoluta contrarietà a questo nuovo balzello imposto dal Governo e alla politica degli annunci risponde con la politica dei fatti”.
“Ancora una volta – spiega un comunicato – si vuole scaricare ogni responsabilità sugli amministratori locali, mettendo le mani nelle tasche dei cittadini attraverso questa nuova imposta, che allo stesso modo dell’Imu, colpisce tutti i proprietari e in parte anche i locatari di immobili”.
Questa tassa, prosegue la nota, “non è che lo strumento fornito ai comuni per introitare, sotto altro nome, l’Imu sulle prime abitazioni. L’amministrazione ritiene che il Governo, attraverso slogan e réclame, stia semplicemente gettando fumo negli occhi degli italiani, imboccando la strada sbagliata per rilanciare l’Economia nazionale”. “Rispetto alla stragrande maggioranza dei comuni italiani, oggi Positano va decisamente controcorrente e rifiutando l’applicazione della Tasi si schiera come sempre e in maniera aperta e decisa dalla parte dei cittadini”.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Bella forza, con un comune minuscolo e che grazie al turismo gode di introiti extra che potrebbe essere gestito anche da un bambino.

  2. Complimenti a questo Sindaco coraggioso. Che sia di esempio a tanti
    suoi colleghi che passano il tempo ad autolodarsi e criticare gli altri sui
    vari socilal net-work giorno e notte.

  3. Certo è facile togliere la TASI in un paese dove il turismo porta milioni di euro…dove anche un semplice parcheggio costa 4 euro l’ora…Prima di dire BRAVO SINDACO…LO FACESSERO A SALERNO…sarebbe il caso di pensare che il comune ha bisogno di soldi ed in qualche modo li deve prendere…li tolgono da una parte? Tranquilli…ne prenderanno il doppio dall’altra!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.