Torna il 6 e 7 Novembre l’UNIBEAT, la rassegna di musica elettronica all’Università di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
UnibeatL’associazione culturale SalernoInKult e la sezione salernitana della Rete Universitaria Nazionale sono liete di presentare il terzo appuntamento di Unibeat Basement Edition, lo spin-off autunnale della rassegna di musica elettronica che si terrà nell’Area Garage del Rettorato  dell’Università degli Studi di Salerno. LA LOCATION. L’ateneo campano si riconferma un’ istituzione dove l’intrattenimento giovanile rientra saldamente nel progetto complessivo dei servizi offerti. Una tendenza iniziata durante la direzione di Raimondo Pasquino e proseguita dal Magnifico Rettore Aurelio Tommasetti, che sin dalle prime battute del suo insediamento ha sostenuto ogni tipo di attività extra-didattica. Una grande eccellenza meridionale, come emerge dalla classifica del Sole24ore sulle Università italiane. Il Campus di Salerno, difatti, risulta il primo del Sud Italia per la qualità delle strutture e dei servizi.  Più di 200 aule e laboratori, 1.200 mq dedicati alle attività sportive, 258.000 di area verde, 632 residenze attive e più di 40.000 studenti immatricolati. Sono questi i numeri che fanno da contesto ad uno degli appuntamenti più attesi dai giovani del Sud Italia. 

UNIBEAT. Unibeat Festival è una rassegna dedicata alla musica elettronica e ai nuovi linguaggi digitali, un veicolo di forze, azioni e sperimentazioni, che si pone l’obiettivo di contribuire allo sviluppo culturale del territorio. Ogni anno vengono ospitati artisti da tutto il mondo, affiancati da giovani produttori emergenti ai quali viene data l’opportunità di esibirsi davanti ad un pubblico di migliaia di persone.  La Basement Edition #NovaExpress si preannuncia come una delle più attese, grazie anche allo strepitoso successo mediatico e di pubblico ottenuto nell’ ultima edizione di Maggio, dove studenti, giovani e cultori musicali provenienti da tutta la Campania e dalle regioni limitrofe, si sono riuniti nell’area centrale dell’ Ateneo, Piazza del Sapere. Alle esibizioni dei dj vengono affiancate le immagini di Piergiuseppe Mariconda, uno dei membri fondatori del Flussi Festival di Avellino, una manifestazione dedicata al mondo dell’elettronica e delle visual art. A supporto di SalernoInKult e di RUN Salerno, inoltre, c’è l’Associazione Jam di Napoli, un’istituzione del panorama culturale napoletano

IL PROGRAMMA. L’offerta artistica di quest’anno ha imboccato strade decisamente più sperimentali e avanguardiste delle precedenti edizioni. Giovedì 6 Novembre la consolle di Unibeat ospiterà Moritz von Oswald. Classe ’62, polistrumentista, compositore e discografico tedesco, passato alla ribalta negli anni 90 con il suo progetto Basic Channel dove veniva affiancato da Mark Ernestus. Moritz porterà il suo leggendario mix di techno, dub e raggae sul palco di Unibeat. A chiudere le danze, invece, sarà una vecchia conoscenza del Festival, Rabih beaini, in arte Morphosis. Produttore libanese, veneto d’adozione e basato a Berlino, Rabih porta da diversi anni in giro per il mondo le sonorità sperimentali dei suoi live-set. Grande attesa anche per il talento nostrano Roberto Bosco, che sta collezionando collaborazioni e uscite su svariate etichette internazionali di primo piano.Sul palco di Unibeat presenterà in anteprima il suo progetto “Introspective”. Ad aprire la serata ci penserà Fabio Grillo, dj e maniaco del vinile, legato al festival dalla prima ora. 

Venerdì 7 sbarcano a Salerno i Diamond Version, il duo composto da Alva Noto e Byetone, due menti geniali della musica contemporanea. Il loro progetto, nato nel 2012, ha avuto subito un grande successo tanto da arrivare ad inserirsi come supporting act nello scorso tour europeo dei Depeche Mode.  Prima dell’esibizione audio/video dei produttori tedeschi ci saranno i Retina.it, il duo composto da Lino Monaco e Nicola Buono. Due artisti napoletani che dagli inizi degli anni 90 portano avanti un progetto di altissima qualità.

Ad affiancare gli ospiti della serata ci sarà Joe Drive, artista schivo e lontano dai riflettori, ma che preferisce far eco di sé con la sua musica. Approda al festival con la sua nuova etichetta discografica “kooaad musik”, la consacrazione di diversi anni trascorsi in studio. Chiudere la Basement Edition del 2014 toccherà a Domenico Crisci. Nato a Caserta e divenuto ingegnere del suono a Milano, ha composto prestigiose produzioni tra le quali una delle soundtrack ufficiali dell’Expo 2015. La sua reinterpretazione della acid techno classica farà calare il sipario su quest’edizione del Festival. L’opening act sarà a cura del musicista e selector napoletano LKSMN, resident della crew LSC. 

IL CONCEPT #NovaExpress. Anche quest’anno SalernoInKult e il RUNSalerno hanno deciso di omaggiare un grande maestro del pensiero contemporaneo. Quest’edizione di Unibeat, come si può evincere dal sottotitolo #NovaExpress, è dedicata a William Burroughs, in occasione del centenario della sua nascita. Visionario paroliere ed esponente d’avanguardia della beat generation, ha influenzato profondamente la letteratura contemporanea, rielaborando e sviluppando la tecnica del cut-up. A lui è dedicato il concept della manifestazione, scritto dall’autore salernitano Fabiano Farina, e le grafiche realizzate dal designer Dario Volpe.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.