Cgil-Cisl-Uil: proclamato stato agitazione lavoratori Sele Calore Multiservizi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
cgil_cisl_uil“Le scriventi Segreterie Provinciali, in riferimento alla proclamazione dello stato di agitazione lavoratori Sele Calore Multiservizi., chiedono l’autorevole intervento dell’Illustrissimo Signor Prefetto, a sostegno delle vicende di seguito esposte. Le OO.SS. in rappresentanza dei lavoratori in somministrazione della società in house del Comune di Capaccio “Sele Calore Multiservizi”, esprimono tutta la loro preoccupazione a seguito delle notizie ricevute, solo a mezzo stampa, circa la messa in liquidazione della società in oggetto.

La “Sele Calore Multiservizi” è stata istituita nel settembre 2013 attraverso la trasformazione della società “Capaccio Paestum servizi” messa all’epoca in liquidazione. Alla stessa erano stati affidati i servizi di manutenzione strade, immobili, verde pubblico, acquedotto e contatori, pulizie edifici, cimitero e servizi funebri, manutenzione banche dati informatici e supporto agli uffici, allestimenti per spettacoli e convegni, sportello informativo turistico e di progettazione. In data 29 ottobre 2014, le OO.SS di Categoria proclamano lo stato di agitazione dei lavoratori della Sele Calore Multiservizi per le seguenti ragioni:

* nonostante l’appalto in essere con l’agenzia per il lavoro Tempor s.p.a., la Sele Calore Multiservizi in maniera unilaterale ha contrattualizzato una parte dei lavoratori suddetti attraverso cooperative locali.

* preoccupazione relativamente alle prospettive occupazionali future a seguito della messa in liquidazione della società in oggetto e rispetto al prosieguo delle attività in mancanza di un piano industriale, ancora non definito e socializzato.

* mancato confronto e condivisione del percorso con le OO.SS.

* mancato adeguamento degli inquadramenti e dei livelli contrattuali rispetto alle mansioni  effettivamente svolte dai lavoratori

Per  tutte le motivazioni sopra esposte, le scriventi Segreterie Provinciali, a seguito di assemblea sindacale tenutasi con i lavoratori in somministrazione della Sele Calore Multiservizi, proclamano lo stato di agitazione dei lavoratori della società in oggetto e, contestualmente, richiedono l’attivazione delle procedure di raffreddamento del conflitto ex art. 2 c.2 L.146/90 così come modificata con la L.83/2000.

Il Segretario Generale FELSA CISL Giuseppina Petitti

Il Segretario Generale NIDIL CGIL Antonio Capezzuto

Il Segretario Generale UILTEMP Pierluigi Estero

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.