Torna “Il mare d’inverno”, volontari di Fare Verde domenica puliranno la spiaggia di Santa Teresa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Tratto_Lungomare_Piazza_Liberta_4_panoramaDomenica 25 gennaio 2015 ritorna l’operazione “Il mare d’inverno”: i volontari di Fare Verde saranno impegnati a pulire le spiagge italiane per ricordare a tutti che l’inquinamento dei litorali è un problema che esiste per dodici mesi all’anno e non solo durante il periodo estivo. Inoltre, Fare Verde continua – attraverso tale iniziativa – a denunciare anche il grave fenomeno dell’erosione che colpisce le nostre coste e la criminale “cancellazione” dei nostri litorali attaverso le speculazioni invasive della cementificazione selvaggia.

Anche nella nostra città l’iniziativa si svolgerà domenica 25 gennaio 2015, dalle ore 10,00 alle ore 13,00, sulla spiaggia di Santa Teresa, all’estremità nord dello splendido lungomare cittadino, teatro ormai da anni della barbarie “urbanistica” denominata CRESCENT che sta progressivamente cancellando – attraverso le colate speculative del “cemento senza regole né storia” – la storica spiaggia, “icona identitaria” della città stessa. Chiunque voglia partecipare alla giornata di pulizia, può contattare Fare Verde Salerno ai numeri 349 5281103 oppure 346 3629371 o interagire con la nostra pagina Facebook. Ai partecipanti saranno consegnati guanti e sacchi in plastica.

“La storica iniziativa di Fare Verde – dicono insieme Andrea Sabatino e Rosario Peduto, rispettivamente responsabile cittadino e dirigente regionale dell’ associazione ambientalista – ha l’obiettivo di riportare, al centro del pubblico dibattito e dell’attenzione dei cittadini, la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli il più possibile: un “mare di rifiuti” invade ormai le nostre città, le strade, le autostrade, le ferrovie che attraversano le campagne, le aree industriali e i quartieri residenziali, le cime delle montagne e i boschi, i prati e, non in ultimo, le spiagge. PRODURRE MENO RIFIUTI E’ ORMAI IMPERATIVO CATEGORICO PER EVITARE NUOVE DISCARICHE E NUOVI INCENERITORI”.

I volontari di Fare Verde che puliranno le spiagge coglieranno l’occasione per fare anche un censimento dei rifiuti raccolti. Una specie di “hit – parade” dove saranno elencati i tipi e le quantità di immondizia raccolta. Questo per dimostrare che sulle spiagge ormai si trova di tutto ed è dovere dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni cooperare per tenerle pulite.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Bella iniziativa!! Però il commento è poco obiettivo.
    Proprio dalla colata di “cemento senza regole né storie” è stata ripresa la foto dello “splendido lungomare” riportata in testa all’articolo.
    Sarebbe una “barbarie urbanistica” quella in corso di esecuzione?
    Allora quella preesistente cosa era? “ANTIDILUVIANA”?
    Neanche questo termine mi sembra pertinente. Infatti nei millenni passati imperava la natura incontaminata; invece in quell’area la mano dell’uomo era riuscita a concentrare tutte le brutture di cui sa essere capace.
    Quanto alla spiaggia “icona identitaria” della città, ricordo di quando andavamo al campo di pallanuoto della Rari Nantes Salerno situato nel tratto di mare antistante e con tribune ricavate su palafitte. Si attraversava proprio quella spiaggia, che appariva come una pattumiera a cielo aperto; dal vicino torrentello provenivano odori fogniari. Non era affatto una situazione idilliaca!!
    Quindi meglio contribuire alla manutenzione che diffondere notizie poco imparziali.

  2. Si può mai pensare che questi signori siano in buona fede? Se lo sono c’è da preoccuparsi della loro intelligenza e della loro memoria.
    Quel tratto di mare, io che ho 70 anni, lo ricordo da sempre come qualcosa di vergognoso, faceva parte dello scenario delle Chiancarelle e delle pantegane che circolavano indisturbate tra i rifiuti a cielo aperto! Allora è meglio credere nella loro assoluta mala fede!

  3. Chiacchiere inutili…fare verde le ..fare i figli sciocchi di silvio. fare ogni tanto un bagno a s.teresa. ma io del centro storico a questi d’ estate non li ho mai visti.

  4. Di spiaggia ben poca,cemento a pochi metri dal mare ve ne è a volontà.Difficile toglierlo.Pantegane e Chiancarelle eliminarle non hanno mai rappresentata una impresa ciclonica,darsene merito per poi rovinare il più bel luogo di Salerno,la dice lunga.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.