Bimbo salernitano muore a sette mesi, scatta l’inchiesta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Ospedale_Pronto_SoccorsoE’ morto a sette mesi, il 20 marzo scorso, un bimbo salernitano dopo un calvario fra tre ospedali: il Santobono e il Monaldi di Napoli, il Bambin Gesù di Roma. I genitori, una coppia di Eboli, vuole vederci chiaro dopo un lungo calvario cominciato fin dalla nascita del piccolo.  Una storia complessa quella che ha preceduto la morte del piccolo iniziata due giorni dopo la sua nascita col trasferimento in ambulanza da Battipaglia al Santobono di Napoli per una insufficienza renale cronica. Il piccolo veniva sottoposto ad accertamenti in seguito ai quali si scopriva una coartazione aortica. Dal Santobono veniva portato alla Cardiochirurgia del Monaldi e sottoposto ad una prima operazione. Tra miglioramenti e peggioramenti il piccolo si sottopone ad altre due operazioni e poi il decesso a Battipaglia mentre era in attesa del quarto intervento. I gentitori hanno denunciato i fatti e il magistrato ha sequestrato la cartella clinica pe accertare eventuali responsabilità.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Povero bimbo, sono vicina a questi genitori, capisco perfettamente il calvario che hanno subito.
    Spero che si faccia ampia luce e che questi genitori trovino la pace con l’aiuto del loro piccolo angelo.
    Una preghiera.

  2. Condoglianze ai genitori, innanzitutto!
    La giustizia deve fare il suo corso, ma non a spese di tutti i contribuenti.
    In caso di assenza di reato, le spese di giustizia dovrebbero essere sostenute dai ricorrenti e dallo studio legale patrocinante per “denuncia temeraria”.
    I ritardi della magistratura, dovuti anche alle denuncie inappropriate e temerarie, li paghiamo tutti.
    Allora sì alla denuncia alla malasanità, ma in caso di assenza di reato la paghino chi ricorre e chi li sostiene….come per la responsabilità civile dei magistrati ci sia la responsabilità civile di chi ricorre inopportunamente!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.