Tangenti per il metano, nei guai Sindaco Ischia. De Luca: «Notizie che destano sconcerto»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Tratto_Lungomare_Piazza_Liberta_9_De_Luca_primoIl sindaco di Ischia, Giuseppe ‘Giosi’ Ferrandino (Pd) ed altre nove persone sono state arrestate nell’ambito di una inchiesta su tangenti pagate per la metanizzazione dei comuni dell’isola. In manette anche dirigenti del colosso delle cooperative CPL Concordia che avrebbe stipulato false convenzioni con l’ albergo di famiglia per 330 mila euro.

 

In una delle intercettazioni, Francesco Simone, dirigente CPL arrestato, chiama in causa Massimo D’Alema sottolineando la necessità di ‘investire negli
Italiani Europei dove D’Alema sta per diventare Commissario Europeo in quanto …D’Alema mette le mani nella merda come ha
già fatto con noi, ci ha dato delle cose’.
Nell’ordinanza il gip scrive anche che la Cpl acquistò ‘alcune centinaia di copie dell’ultimo libro di D’Alema, nonché alcune migliaia di
bottiglie del vino prodotto da una azienda agricola della moglie’. L’ex presidente del consiglio ha subito precisato: ‘Nessun illecito o beneficio, rapporto con Cpl trasparente. La diffusione delle intercettazioni è scandalosa’.
DE LUCA. Sull’argomento è intervenuto sulla sua pagina Facebook il Sindaco De Luca: ” Notizie come quelle riguardanti i presunti illeciti nella metanizzazione dell’isola di Ischia, ad opera di imprenditori del mondo cooperativo e di amministratori locali, destano comprensibile sconcerto. Mi auguro che un rapido accertamento dei fatti possa chiarire la posizione dei soggetti coinvolti.

Rimane fermo il principio di presunzione d’innocenza fino alla sentenza definitiva come sancito dalla nostra Costituzione, così come resta ferma l’esigenza di evitare generalizzazioni e strumentalizzazioni politiche.

Per il resto, alla magistratura va tutto il nostro sostegno nell’azione di contrasto al malaffare nelle pubbliche istituzioni. Spetta anche alla politica fare la sua parte, specie qui in Campania dove etica pubblica e capacità di governo devono camminare insieme. Senza mai abbassare la guardia”.

RENZI.  “L’occasione introduttiva mi permette di ringraziare tutte le democratiche e i democratici che stanno lavorando nel territorio. La prossima direzione la dedicheremo al territorio e ai territori in vista delle elezioni del 31 maggio, per un momento di riflessione comune su come ci stiamo muovendo sui territori. Con le luci e le ombre che ci sono”. Così il premier Matteo Renzi aprendo la direzione Pd.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. continuate a votare PD bella chiavica si ergono a moralisti del c. e poi sono i primi miserabili mi auguro che questo sia da monito per le prossime elezioni ed evitare che questo partito rimanga al 40%

  2. A BEH QUINDI MEGLIO LUPI O BERLUSCONI???????????????????

    PENSO CHE SI DEBBA FARE PIAZZA PULITA IN TUTTE LE AREE POLITICHE DEI FARABUTTI CHE RUBANO I NOSTRI SOLDI.

    E QUESTO PENSO CHE NON DIPENDA SE E’ DEL PD O DI FORZA ITALIA ETC…….
    E’ GENTE CHE STA IN POLITICA SOLO PER ARRICCHIRSI CON I NOSTRI SOLDI

  3. non dico questo però quando si tratta del pd sembra che ci si dimentichi e poi il colmo è che vogliono anche ergersi a moralisti ponendo questione etica che non sono degni di porre. quanto a Lupi ricordo che non ha ricevuto neppure l’avviso di garanzia per cui sarebbe il caso di evitare di fare commenti da comunista

  4. Neanche il vino si può bere più.
    Forse stiamo un poco esagerando e il giochetto si sta facendo un pò stantio.

    Gli unici che dobbiamo eliminare dalla scena sono i falsi moralisti, i coyotes, e i burocrati che intendono perseguire finalità politiche con mezzi non ortodossi. Questi sono più pericolosi dei tangentisti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.