Droga: traffico internazionale, arresti a Napoli, Caserta, Salerno e Ferrara

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
carabinieri_nuove_salerno_2Operazione antidroga dei Carabinieri in quattro province italiane tra cui Salerno.  I militari  dalle prime ore dell’alba hanno eseguito nelle province di Napoli, Caserta, Salerno e Ferrara ordinanze di custodia cautelare nei confronti di soggetti ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di droga. L’indagine ha portato ad appurare che i destinatari del provvedimento introducevano nel territorio nazionale, attraverso un articolato sistema di trasporti, ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti che poi facevano affluire in particolare nel Cassinate. L’operazione viene compiuta dai carabinieri del Comando provinciale di Frosinone e della Compagnia di Cassino.

Sono sedici le persone arrestate, 10 in carcere e 6 ai domiciliari, nell’operazione antidroga denominata “Lunga percorrenza” dei carabinieri del comando provinciale di Frosinone e della compagnia di Cassino. Le ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite tra le province di Napoli,Caserta,Salerno e Ferrara. Uno dei destinatari del provvedimento è ancora ricercato. Le indagini sono state coordinate dalla DDA di Napoli.

Tutti accusati di associazione per delinquere dedita al traffico internazionale, detenzione e spaccio di sostanza stupefacente nel basso Lazio e nelle province di Napoli, Caserta e Salerno. Le indagini, partite nel 2012, hanno fatto emergere l’esistenza di una struttura permanente nel tempo, dedita a introdurre in Italia grossi quantitativi di sostanza stupefacente destinati in diverse zone. La droga veniva acquistata in Spagna. I carabinieri sono risaliti,oltre ai corrieri, ai fiancheggiatori, che partecipavano all’organizzazione con funzioni di gestione della fase terminale dell’importazione dall’estero della droga.

Alcuni soggetti che, pur non facendo parte stabilmente dell’organizzazione criminale, acquistavano ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti che poi vendevano al dettaglio nelle loro zone di operatività quali Fisciano, alto Salernitano, zona di Secondigliano e di Ponticelli. Durante le indagini, coordinate dal procuratore aggiunto della DDA di Napoli Giuseppe Borrelli, sono stati sequestrati 210 chili di hashish, oltre a numerose dosi di cocaina.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.