Giffoni Valle Piana: sabato al San Francesco si inaugura l’archivio storico

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Covnento_San_Francesco_GiffoniL’archivio storico ubicato nel Complesso Monumentale San Francesco, sarà aperto al pubblico e alle scolaresche. Sabato 16 maggio alle ore 11:00 il taglio del nastro alla presenza del Sindaco Paolo Russomando, e dell’Assessore alla Cultura Massimo Mele.  L’archivio storico di comune di Giffoni Valle Piana, sebbene di piccole dimensioni, assume notevole importanza perchè in esso sono contenuti documenti che vanno dal 1802 al 1968 che, oltre ai registri e ai documenti di carattere tradizionale, sì impreziosisce di progetti, disegni, mappe e fotografie tra cui, quelli relativi alla miniera di Ittiolo o alla scuola elementare Capoluogo.

Contiene inoltre, documentazione che focalizzano la storia di oltre tre secoli (1628 – 1976). Tale documentazione, fino al 2001,  ha subito diverse collocazioni provvisorie: fino alla fine degli anni ‘70 era conservate nei locali terranei della sede comunale di Piazza Giovanni XXIII°, successivamente, con la costruzione della nuova sede comunale in Via Vignadonica, tale materiale fu trasferito in un locale a piano terra del Comune, stipato in scatole di cartone in maniera precaria e disordinata e senza alcuna classificazione se non quella effettuata provvisoriamente dallo storico autodidatta Riccardo Di Martino.

Nel recente passato, l’Amministrazione Comunale, poi ha rivolto una particolare attenzione alla conservazione della propria memoria, adottando nel 2001 l’atto deliberativo con il quale si conferiva incarico alle dottoresse Daniela Natalino eMaria Tortoriello, per l’avvio del complesso intervento di riorganizzazione del patrimonio documentario e un completo riordino dell’archivio storico con la realizzazione di un inventario analitico.

A seguito di tale intervento i locali adibiti ad archivio presso la casa comunale si sono mostrati inadeguati per cui nel 2012 l’archivio storico è stato trasferito presso il complesso monumentale San Francesco con l’incarico volontario ai neolaureati  in Scienze dei Beni Culturali – indirizzo archivistico-librario, Francesco Sica e Giocondo De Mattia, di tenere aperto l’archivio in giorni prestabiliti e di compiere tutte le operazioni necessarie per la tenuta dei documenti e l’accesso al pubblico.

 “Abbiamo avviato insieme ai volontari neolaureati un lavoro di schedatura della documentazione e la redazione dell’inventario analitico per mettere ordine nell’archivio storico, gravemente danneggiato da anni di abbandono. Per questo lavoro abbiamo ricevuto anche il plauso della Soprintendenza archivistica per la Campania -ha dichiarato il sindaco Paolo Russomando- riteniamo che gli archivi sono un patrimonio storico, civile morale della comunità di conservare e valorizzare, ma anche uno strumento educativo prezioso perché conservano la documentazione essenziale per la conoscenza e la tutela del territorio”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.