Regionali in Campania: De Luca sopra il 40%, Caldoro indietro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
25
Stampa
Vincenzo_De_Luca_specialeAlla fine In Campania il candidato del Pd Vincenzo De Luca – secondo gli ultimi dati – vince le elezioni con quasi il 40 per cento delle preferenze. Ha un vantaggio di quasi tre punti su Stefano Caldoro, governatore uscente in quota centrodestra. Al terzo posto, Valeria Ciarambino del M5s. Ma per l’ex sindaco di Salerno (considerato ‘impresentabile’ secondo la lista nera stilata dalla commissione Antimafia) dopo aver conquistato la poltrona di Palazzo Santa Lucia al termine di una battaglia snervante quanto difficile, ora si apre la partita della possibile decadenza legata alla legge Severino.

In Campania lo scrutinio è andato avanti tuta la notte in maniera molto lenta. Emblematico il dato di Salerno dove il conteggio delle schede è avvenuto con enorme ritardo. Fin dai primi exit poll, dalle proiezioni e poi nel conteggio delle schede scrutinate l’ex Sindaco di Salerno è stato sempre avanti confermando con il passare delle ore un vantaggio di circa 2-3 punti percentuali sul rivale politico. Sia Caldoro che De Luca hanno preferito, fino a questo momento, non commentare il dato elettorale. Il primo è rimasto nella sede del comitato aperto in un noto albergo cittadino mentre De Luca è rimasto nella sua Salerno. Si recherà a Napoli solo nelle prossime ore. Il Movimento 5 Stelle ottiene un dato storico che supera il 18% consentendogli di sedere per la prima volta tra i banchi della Regione.

IL DATO NAZIONALE. Alla fine il risultato è un 5-2. Con diversi motivi di preoccupazione per il PD. Il partito del Premier Matteo Renzi conserva la guida della Regione in Marche, Puglia e Toscana. Mantiene l’Umbria, ma con un margine risicato, al di là di ogni previsione. Perde sonoramente in Veneto, regione che resta saldamente nelle mani della Lega ma strappa la Campania al centrodestra. Soprattutto però perde la Liguria, dove lo strappo con la minoranza interna si fa sempre più avvelenato. Nel complesso – secondo le ultime proiezioni dell’Istituto Piepoli – il Pd è il primo partito con il 23,7%; secondo è il M5s con il 18%, terzo la Lega al 12,5%. Forza Italia è al 10,7%, Fratelli d’Italia al 4,2%, Area popolare al 3,5%.

VIDEO DI SALERNONOTIZIE.IT DIRETTA TWITTER #CAMPANIA2015

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

25 COMMENTI

  1. OHI VITA ..OHI VITA MIA…OHI CORE…. I CHIST CORE.. SI STAT O PRIMM AMMORE

    DE LUCA SINDACO DELLA CAMPANIA…

  2. campani, siete ridicoli. ma vi rendete conto di aver votato per un camorrista impresentabile e pregiudicato..

  3. Se questi sono i risultati….ha avuto tutti contro fino all ‘ultimo giorno:
    I forzaitalioti,i Cirielli vari,la magistratura,i giornali nazionali compreso Repubblica e anche la Citta’(come non ricordarsi di quel giornalista Volo,che da sempre fa editoriali nsulsi contro tutto quello che fa De Luca)Ms5,i chiancarelli nostrani,gli stessi uomini del suo partito….e ora?…andatevi a nascondere!!

  4. Un meritato premio a De Luca che ha sacrificato una vita per Salerno …. ora sarà ugualmente capace di rilanciare tutta la Campania !!!!!

  5. Carissimi, il risultato positivo è quello dei M5stelle perchè alcuni partiti si sono candidati anche con le pecore per raggiungere la percentuale più alta.Inoltre si conferma quello che si dice all’estero: Campania terra dell’illegalità, data la lista ufficiale dell’antimafia.Mi spiace che ciò influirà pure sul turismo, attività ricettive, ristorazioni e bar….Aggiungete che avremo le tasse regionali più alte d’Italia dopo quelle comunali….

  6. Grande figura di merda 5stelle come vi brucia il mazzo hahahaha! Preparazione h per tutti hahaha

  7. Infalmente a casa tutta la melma di assessori che fino ad oggi ha governato. Ci ricordo il mitico Vetrella mani di forbice

  8. Non so ma il vero dato e’ che meta’ degli Italiani non Vota.Meno della Meta’ di questa Meta’ Vota PD.Il 40% del 50% in Italia diventa Maggioranza Stratosferica.Per cui su 20 aventi diritto,10Votano e di questi 10 4 votano PD 3,5 Centro destra e 2 Movimento cinque Stelle.Se penso che su 20 persone 4 votano PD,questo Dato da l’esatta fotografia della Politica Italiana.Quanto ai candidati in gioco,a me risultano indifferenti tanto Caldoro quanto De Luca.Facendo un paragone medico,sarebbe come dire vuoi un tumore maligno o un ictus Fulminante?Credo che se il 90% degli Italiani decidesse di non andare a Votare,avremmo risolto il problema.Questi Partiti sono a mio avviso invotabili e questi dati escono fuori dall’Ignoranza di un Popolo che ancora insiste con l’Idea del rapporto clientelare e del Voto interessato.Per me,non votare e’ l’unico Voto possibile.Devono essere delegittimati in modo evidente.Con il non voto,mi sento pulito e sereno.La quota e’ ancora troppo alta.Voglio vedere a Porta a Porta cosa si dicono con numeri (70/80% di non votanti)che neanche in un Regime Totalitario avrebbero avuto significato.Renzi e’ la minoranza del Paese attualmente.Su 20 persone lo hanno votato in 4.

  9. con camorristi,cosentiniani,fascisti e de mita, deve essere una vera soddisfazione.Aspettare fuori dal portone della regione per 18 mesi e come a salerno,pilotare un pupazzo telecomandato,facente funzioni deve inorgoglirci tutti.Il popolino ignorante delle municipalizzate fallite e delle luci cinesi,ringrazia.

  10. a elettore attento e preparato ..ma colluso. forse sai benissimo che adesso come dici tu la zizzinell…. inizia, come il mal’affare l”inciucio e la collusione con la camorra.

  11. vorrei rispondervi a tutti , rimango del mio pensiero e vi dico poverelli voi(detto in italiano e non in cafonese quale vostro idioma).

  12. Credete che ha vinto De Luca? Io dico ha vinto il grande vecchio, ovvero, De Mita. Provate a togliere la vicepresidenza alla figlia di De Mita e conseguenzialmente togliere 40,000 voti dal centro sinistra ed aggiungerli al centrodestra ed il gioco in parte e’ fatto. Senza considerare, poi, il minestrone dei tanti ex centro destra e ” fascisti” prresentati nelle liste del cosiddetto centro sinistra. Problemi? nn credo. De Mita di certo nn puo’ considerarsi un Renziano, lo stesso De Luca nn lo e’ mai stato. Ricordte inizialmente il candidato di Renzi era altro. Ora la sinistra del PD lo aspetta su quanto dovrà fare per tentare di far amministrare la Campania da De Luca. Un bel pasticcio che potrebbe causare un boom nazionale. State sereni la vecchia balena di De Mita e Bindi e’ con voi.

  13. x 09:25-09:26= e furnut a zizzinell va anche x te che in questi anni hai fatto il parassita a spese dei cittadini e usufruito dei favori di queste mummie. Vai a LAVORARE ( CHE GRAZIE A DE LUCA TI FARA LAVORARE ANCHE ATE).

  14. De Luca vince grazie all’inettitudine degli antideluchiani. Che ingenui. Crozza è stato decisivo. E ora…Bindiamo!

  15. condivido in todo…
    semmai, dico semmai, dovesse governare sua maestà De Luca, deve sempre fare i conti con sig.ra De Mita e tutti gli ex cosentiniani e fascisti che ora si trova nella sua maggioranza.
    Non avrà vita facile, semmai farà il presidente….
    Cari miei avete vinto grazie a De Mita….

  16. Beh diciamo che il Primo partito in Italia e’l’astensione.Se esistesse un Simbolo come in California: Nessuno dei Candidati,avremmo il 50% dei votanti.De Luca ha concretamente lo stesso dato di De Magistris.Siamo intorno al 17% scarso degli aventi diritto.La rappresentanza democratica manca e c’e’ uno scollamento elettorale enorme.Personalmente spero che aumenti perche’ se essere Maggioranza significa avere il 10% degli aventi diritto,di che ne dicano le televisioni,il Paese e’ a rischio.Mancano i Principi di una Democrazia.Concordo con chi dice che e’ curioso che Avellino sia diventata magicamente De Luchiana e concordo su questo curioso modo di far politica con alleanze davvero “incostituzionali”.Il dato reale e’ la Poltrona e un Popolo di Pecore che vive in attesa di un rapporto clientelare di favore:un aiutino per un Posto,un aiutino per qualche problema,un aiutino per un posto In Ospedale,per un concorso,per un Appalto.Questa e’ diventata l’Italia ma avendo un 50% di non votanti,deduco che esistono persone che si sono dette..Basta a questa roba,basta a questi giochini di Poltrone.Votatevi tra di Voi;grazie all’Europa i posticini sono sempre meno e le strategie per depredare la collettivita’ sempre piu’ complesse.La Malavita Organizzata,lo Stato Corrotto,le Norme Incostituzionali,l’Apparato Amministrativo Letargico,il Pubblico a vocazione clientelare,il Voto di Scambio illegittimo,ci sono costati 2000 miliardi di euro di debito.Abbiate consapevolezza e non rincorrete la Miseria del Momento.

  17. E dopo la conquista della serie B con esempi di civiltà e sportivitá e della regione con De Luca continuiamo a far parlare di Salerno come esempio in tutta Italia. Avanti così De Luca for president.

  18. Caldoro dice che ha perso perché De Luca ha avuto i voti dei salernitani ma perché lui non ha preso i voti dei casalesi che tra l’altro sono delinquenti?!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.