Campania, De Luca prepara Giunta. Quattro donne nella squadra di governo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Regione_Consiglio_RegionaleGli effetti della Legge Severino, ovvero la sospensione dalla carica, sono congelati: Vincenzo De Luca può insediarsi alla guida della Regione Campania e provvedere alla nomina della Giunta. Lo stabilisce il decreto del giudice Gabriele Cioffi, presidente della prima sezione civile del Tribunale di Napoli (la stessa che nei giorni scorsì si era pronunciato sul caso De Magistris), che oggi ha accolto il ricorso del neo Governatore. Quello depositato oggi in cancelleria dal giudice Cioffi è un provvedimento provvisorio, in quanto lo stesso magistrato ha fissato per il 17 luglio l’udienza collegiale (con la partecipazione cioè di altri due giudici) per ascoltare e per decidere “la conferma, la modifica o la revoca del decreto”, come sottolinea in una nota il presidente del Tribunale di Napoli Ettore Ferrara.

RENZI SU DE LUCA. «La ‘grana’ De Luca è chiusa: il governatore ora può mettersi al lavoro per la Campania». E’ con pragmatismo che Matteo Renzi accoglie la decisione del tribunale di Napoli che permette all’ex sindaco di Salerno di insediarsi alla presidenza della Regione. La scelta, spiegano i deputati a lui vicini, è non commentare il passaggio in cui il magistrato definisce “disinvolto” il decreto di sospensione del governo. Mentre sulla legge Severino si interverrà a tempo debito, dopo che si sarà pronunciata la Consulta: nessuna accelerazione.

LA GIUNTA. Nel frattempo si attende la convocazione del consiglio regionale il 9 o 10 luglio. C’è attesa per conoscere i nomi che comporranno la giunta regionale. Secondo quanto trapela, la Giunta resterà snella con otto assessori equamente distribuiti per genere: 4 uomini e 4 donne. Il profilo resterà di tecnici di area ma De Luca sarebbe ora anche più aperto al dialogo con i partiti della coalizione: in questo caso potrebbero entrare in giunta anche esponenti del Pd. In prima fila Mario Casillo, che aveva accettato il ruolo di capogruppo la scorsa settimana, al culmine dell’incertezza sul futuro di De Luca. Ora l’uomo da 31.000 preferenze torna in ballo per un assessorato, magari quello ai trasporti.

Tra le donne, chance di entrare in giunta, se passasse il sì ai consiglieri, per Enza Amato, figlia di Antonio, ex consigliere regionale e fedelissimo di De Luca, ma anche per Bruna Fiola. Cambiamenti possibili anche in consiglio regionale: nell’incertezza, la maggioranza sembrava orientata a confermare nel ruolo di Presidente dell’Assemblea Rosetta D’Amelio, che sta per convocare la prima seduta dell’assemblea come consigliere anziano.

Ma ora si torna in ballo e il ruolo potrebbe andare a un altro consigliere Pd (circola il nome del presidente regionale del partito Stefano Graziano), vista anche la vicinanza della D’Amelio a Del Basso De Caro, i cui rapporti con De Luca non sono dei migliori. Per la vicepresidenza della Giunta Regionale restano in ballo i nomi di Fulvio Bonavitacola e Raimondo Pasquino. Intanto De Luca prepara l’ingresso a Palazzo Santa Lucia, evitato finora per prudenza: domani il governatore ha una serie di incontri a Salerno, secondo il suo staff lo sbarco nel palazzo della Regione potrebbe avvenire lunedì.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Sempre piu’ schifato dal nonsenso della Giustizia…….non esiste nulla…si e’ cancellata la Storia, gli ideali, i valori di chi nel tempo addietro ha lottato x affermare tali principi…….LA GIUSTIZIA……ecco nel 2015 e’ stata cancellata anche essa……

  2. … Ah ma “siti tuost, ma che sfaccimme!”. Ma di quale giustizia parli? Questa è la vostra giustizia. Per me VDL non doveva neanche essere condannato in primo grado se proprio lo vuoi sapere.
    Avete dichiarato guerra, avete perso tutte le battaglie in casa e fuori casa, abbiamo usato gli stessi arnesi, avete perso le elezioni a voi favorevoli ancora non va bene…!
    E datte na calmata amico mio, per forza volete prevaricare. Vincenzo De Luca ha vinto 14 elezioni su 15 e ancora state lì a piangere.

  3. La cosa triste che solo Dd Luca durante e dopo la campagna elettorale si è sgolato a proporre temi pragmatici sulle necessità della regione… tutto il resto dell’ arco costituzionale aveva come scopo solo la poltrona …dei problemi campani non è fregato niente a nessuno.. .e tutto apertamente e senza pudori..

  4. Beati coloro che sono vicini a VDL perché saranno sempre illuminati dal faro dell’ingiustizia

  5. Ma di che giustizia parla? Il centro destra ha rovinato la Campania dalla Sanita’ ai fondi europei 2007-2013 non spesi per il rilancio dei territori il popolo campano lo sa e vi ha punito. Rispetto per gli elettori, qui la giustizia non c’entra. Fondi europei 2014 – 2020 vediamo che succede e poi commentate anche man mano ma lasciate lavorare chi ha vinto sarà il popolo a decidere se si è fatto bene o male. Saluti a voi tutti e un buon lavoro a chi ci rappresenterà.

  6. Grande governatore adesso porterà in alto la Campania come ha fatto con la città di salerno.

  7. Visto che a Salerno con De Luca gli autobus non andavano più, l’aeroporto non decolla a causa della Provincia, la metropolitana non funziona per colpa della provincia, voglio proprio vedere se ora le cose funzioneranno o il Dux continuerà a dare la colpa alla provincia.
    Preparatevi esercenti napoletani ora dovrete pagare un doppio pizzo uno alla camorra e uno a De LUCE

  8. Cari amici De Luca ha vinto su tutti i fronti denigrarlo di fronte al popolo che lo ha votato sapendo cosa faceva serve solo a placa e le vostre frustrazioni di personaggetti! che negano l’evidenza dei fatti.

  9. I deficenti fanno il tifo senza sapere che non cambiera’ mai nulla in questa terra di merda distrutta da Bassolino e ora da questo psicopatico…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.