Commissariato Battipaglia sempre più fatiscente, la Cisl chiede intervento questore Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
CISL_BandieraLocali del commissariato di Battipaglia sempre più fatiscenti, la Cisl chiede l’intervento del questore di Salerno, Alfredo Anzalone. Il sindacato lancia l’ultimatum sulla questione e minaccia di denunciare tutto alla magistratura. “Nonostante il suo personale impegno sulla vicenda nulla di concreto è emerso per risolvere l’indecente condizione lavorativa i cui sono costretti tutti i dipendenti del Commissariato di Battipaglia (personale civile e di polizia)”, ha spiegato, in una lettera al capo della polizia salernitana, il coordinatore provinciale del comparto Cisl, Antonio Galatro. “Il sindacato, pur prendendo atto dei contenuti di una nota in cui si fa ancora riferimento a una presunta somma di 1.300.000 euro occorrente per la ristrutturazione e l’ultimazione dell’immobile demaniale di via Gonzaga (dove dovrebbero trasferirsi tutti i servizi di polizia della città capofila della Piana del Sele) che, a oggi, non è stata resa disponibile, comunica che la situazione per i lavoratori del commissariato battipagliese va sempre più peggiorando”.

L’edificio di via Gonzaga è stato acquisito dalla Questura nell’ottobre 2013 e, da allora, già si faceva riferimento alla somma di un milione e trecentomila euro da porre a disposizione del ministero dell’Interno per la ristrutturazione di detto immobile. Nulla, però, è cambiato. “E’ di tutta evidenza che la situazione per i lavoratori e per l’utenza della struttura di via Rosa Jemma non è più sopportabile. V’è, poi, da sottolineare che la Cisl ha più volte sollecitato la questura ad fittare un altro immobile, almeno fino alla ristrutturazione di quello di via Gonzaga. Ciò, pare, sia anche stato consigliato dal Provveditorato per le Opere pubbliche Interregionale di Napoli”, ha continuato Galatro. “Anche in questo caso, però, non si è mosso nulla. La Cisl, alla luce delle vicende che fin qui ci hanno interessato, non può non evidenziare l’assoluto silenzio degli Uffici centrali del ministero dell’Interno sulla questione di Battipaglia. Pur apprezzando la sensibilità e l’attività svolta dal questore Anzalone nella ricerca della soluzione al problema in argomento e la correttezza dei rapporti con i rappresentanti sindacali, non si può non rilevare che a oggi nessun risultato è stato raggiunto.

Non si è rinvenuta una sede alternativa, né si è proceduto alla chiusura dei locali del commissariato”. Permane, dunque, la situazione di disagio dei lavoratori del commissariato battipagliese e la condizione di oggettivo pericolo per gli stessi e per l’utenza di quell’ufficio, a fronte dell’acclarata situazione di pericolosità, invivibilità e inagibilità di quegli ambienti di lavoro sollevata dalla Cisl. Da qui l’ultimatum di Galatro: “Qualora entro sette giorni dal ricevimento di questa nota non saranno comunicati e prospettati oggettivi e certi elementi di novità rispetto alla soluzione della vertenza, la Cisl non potrà che avvalersi, suo malgrado, dell’ultimo strumento che la legislazione vigente le mette a disposizione. Ovvero, il deferimento dei fatti alla competente autorità giudiziaria”.

Cisl-Salerno_comunicato_n._102_2015

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.