“Salerno incontra la “Laudato si”, presentazione alla città della enciclica di papa Francesco”

Stampa
laudatoL’Ufficio diocesano per i problemi sociali e del lavoro dell’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno, su esplicito e pressante invito dell’arcivescovo Mons. Luigi Moretti, organizza, insieme al Comune di Salerno, la presentazione alla città della enciclica di papa Francesco “ Laudato si’ ” L’evento si tiene nel Salone dei Marmi del Palazzo di città di Salerno dalle ore 10 alle ore 13 nella giornata di Sabato 12 settembre 2015. Il titolo della giornata è “Salerno incontra la Laudato si – presentazione alla città della enciclica di papa Francesco” nell’ambito della celebrazione sia della giornata diocesana per la custodia del creato che dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono Matteo. L’evento si apre col saluto del f.f. Sindaco di Salerno arch. Vincenzo Napoli, seguito da una breve introduzione del direttore Ufficio Problemi Sociali e del Lavoro della diocesi di Salerno, don Aniello Del Regno.

Quindi la Lectio brevis sulla Laudato si’ della dott.ssa Flaminia Giovanelli, sottosegretario del Pontificio Consiglio Justitia et Pax , il dicastero vaticano che ha seguito da vicino e supportato papa Francesco nella stesura dell’enciclica medesima. Segue un dibattito moderato dal giornalista Andrea Manzi tra il filosofo editorialista del quotidiano Il Mattino di Napoli prof. Massimo  Adinolfi , il prof  Vincenzo De Feo ordinario di biologia  dell’Università di Salerno, l’assessore alla cultura e turismo del comune di Salerno dott. Ermanno Guerra , don Aniello Manganiello già parroco a Scampia , il penalista del foro di Salerno avv. Michele Tedesco esperto di reati inerenti le problematiche ambientali ed il rettore dell’Università di Salerno prof. Aurelio Tommasetti.

La tavola rotonda ha come tematica la ricezione ed il confronto col proprio vissuto professionale della Laudato si’ da parte di ognuno dei partecipanti e di possibili chiavi di lettura ed interpretative per l’azione sociale nella città di Salerno. Dopo la tavola rotonda vi sarà la lettura, curata da Pasquale De Cristofaro, regista ed attore,  di alcuni testi inerenti le tematiche dell’incontro e l’esperienza di don Manganiello; brani tratti da un lavoro teatrale di prossima programmazione nazionale . Chiuderà la mattinata una riflessione dell’ arcivescovo S.E. mons. Luigi Moretti , proprio alla luce del cuore del messaggio della Laudato si’ : la cura della casa comune. Coordina l’intero evento il segretario dell’UPSL dott. Antonio Memoli.  La giornata è pensata nell’ambito delle manifestazioni per San Matteo 2015  in spirito fattivo di collaborazione tra la comunità ecclesiale salernitana e l’amministrazione cittadina come impegno comune allo sviluppo integrale e sostenibile della città così come indicato da papa Francesco nella sua enciclica. Tematiche proprie della giornata nazionale per la Custodia del Creato e che la Chiesa salernitana quest’anno celebra nella sua decima edizione proprio il 12 settembre.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.