Con MiamaStore Salerno capitale del commercio online di abiti da sposa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
miamastoreNel 2014 la vendita online in Italia ha fatto segnare il record di fatturato con 24 miliardi di Euro con un incremento dell’ 8% rispetto all’anno precedente (fonte: Casaleggio Associati).

Nonostante questa splendida notizia possa far ben sperare i “nuovi commercianti” che si apprestano a incrementare le proprie vendite attingendo anche al mercato online, non è tutto oro quel che luccica.

Fare e-commerce è cosa molto più complessa di quanto possa sembrare. La regione Campania si piazza agli ultimissimi posti in Italia con poche ma coraggiose aziende che hanno deciso di puntare sul commercio elettronico. Un esempio di successo che non ti aspetteresti?

A Salerno,  l’abito da sposa non si vende solo in atelier. Già, perché ore e ore di ricerca dell’abito perfetto in un tradizionale atelier possono trasformarsi in pochi click al PC per ricevere l’abito direttamente a casa. Così, tanta creatività ed un pizzico di coraggio per sfidare gli scettici, hanno permesso a Mauro Senatore, l’AD di MiamaStore, di portare sul mercato digitale italiano una categoria di prodotti tanto particolare come quello degli abiti da sposa.

Prezzo medio di un vestito da sposa da sposa 300€, ben lontano dai prezzi a cui le spose sono da sempre abituate, ma come spiega l’imprenditore, il prezzo basso non fa rima con scarsa qualità ma può essere spiegato con volumi di vendita molto alti (20 abiti al giorno venduti nei periodi di alta stagione).

Il risultato è stato più che positivo sia per l’azienda che per i suoi clienti. Infatti, la vendita online di abiti da sposa a prezzi bassi da una parte ha aperto i confini territoriali per i ricavi (provenienti per il 15% dal Giappone) e dall’altra ha rappresentato un’occasione di notevole risparmio per migliaia di spose italiane e non. Un modello di business di rottura: abiti sartoriali a prezzi bassi, venduti direttamente online senza passare per l’atelier. Quest’ultimo, infatti, è stato aperto solo in un secondo momento per creare un punto di contatto sul territorio e permettere di toccare con mano gli abiti, fermo restando che l’85% dei ricavi è comunque legato alla vendita online.

Riuscire a vendere online  un prodotto particolare come l’abito da sposa non è assolutamente semplice. L’attenzione alle esigenze del cliente è il fulcro di tutto, fornendo informazioni complete ed esaustive insieme a un’ assistenza continua in ogni fase dell’acquisto.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Beh se miamastore spedisse per tempo i suoi abiti cinesi sarebbe già qualcosa e sopratutto se non sparissero alla richiesta di risarcimento ….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.