Atto vandalico a scuola Falco di Scafati: la verità dei fatti oltre gli stereotipi ‘virali’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Scuola_Falco_1In merito all’atto vandalico subito dall’Istituto comprensivo “Samuele Falco” di Scafati, sono state diffuse una serie di notizie false ed esagerate. Contrariamente a quanto riportato da siti web ed organi di informazione: la scuola, già all’indomani dell’episodio è regolarmente funzionante. Non c’è stata nessuna interruzione delle lezioni, né è stato necessario spostare ad altre sedi gli alunni.

L’incendio non ha interessato la segreteria, né una o più aule. La combustione ha interessato una parte di un solo infisso, frutto di vandalismo isolato, la dirigente scolastica dell’Istituto – la professoressa Anna Pumpo – sottolinea al contempo grande senso civico mostrato dai cittadini come dalla comunità scolastica:

“Ad allertare immediatamente le Forze dell’Ordine ed i Vigili del Fuoco – precisa la dirigente Pumpo – sono stati i cittadini del quartiere che hanno denunciato l’accaduto prontamente. Io stessa sono potuta arrivare subito sul posto come i docenti ed i collaboratori scolastici che nel tardo pomeriggio sono tornati a scuola per sincerarsi dell’accaduto. Tutto questo sottende un grande attaccamento alla scuola che è vista come presidio di legalità e come casa comune, luogo che appartiene a tutta la comunità”.

Recentemente tra l’altro, l’Istituto Comprensivo Falco è stato interessato da una vera e propria gara di partecipazione per il rinnovo dei suoi ambienti: “Il Comune ci ha consentito di effettuare lavori di pitturazione, ci ha dotato di impianto fotovoltaico e antincendio, i professori hanno arricchito gli ambienti con fiori e piante mentre gli allievi hanno abbellito con dipinti meravigliosi i corridoi e gli spazi comuni”.

L’episodio è stato utile per invitare gli alunni ad una riflessione sul rispetto dei beni appartenenti alla collettività e sull’importanza della difesa della propria scuola, Ma esso – conclude La Pumpo – è servito anche a permettere una lettura critica ed obiettiva dell’informazione, come dire: «ora che avete vissuto in prima persona un episodio di cronaca, avete potuto capire al contempo come spesso le notizie possano essere esasperate, deformate, ingigantite e legate a clichè che fanno notizia».

Scuola_Falco_2 Scuola_Falco_3

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.