Crac Ifil, Piero De Luca verso il processo: «Vicenda surreale»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Piero_De_LucaPer Piero De Luca, il figlio del governatore Vincenzo, arriva l’avviso di conclusione delle indagini preliminari. E si avvia al processo con un’accusa grave, concorso in bancarotta fraudolenta aggravata.  Assieme a lui altre   sette persone ritenute, a vario titolo, responsabili del fallimento della Ifil C&D srl, una società immobiliare. escludendo l’ipotesi alternativa dell’appropriazione indebita contenuta nel primo avviso di conclusione.

Il nuovo avviso di conclusione delle indagini  formalizza l’unica contestazione del reato di bancarotta escludendo l’ipotesi alternativa dell’appropriazione indebita contenuta nel primo avviso di conclusione.  Ma il primogenito dell’ex sindaco non ci sta ed al Mattino, oggi in edicola sottolinea: «Ribadisco per l’ennesima volta la mia totale estraneità a una vicenda surreale e paradossale. Confido nel lavoro della magistratura e sono certo che la stessa,dopo un’analisi serena e attenta, confermerà la mia estraneità».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Naturalmente a Piero De Luca va il sostegno di tutta la cittadinanza salernitana con il sicuro convincimento che queste ridicole accuse cadranno nel corso del processo. Già altre vicende hanno dimostrato che la gente perbene non ha nulla da temere.

  2. Tutti i giornali stanno dando la notizia per quello che è, solo Salernonotizie e LiraTV attenuano la portata dell’accaduto facendo passare il figlio di De Luca (tale padre tale figlio) per una povera vittima. Giornalaio vergognati!

  3. questa gente che si appropria indebitamente di termini non consoni la smettano e indichino solo il proprio pensiero la cittadinanza salernitana ti sostiene chi sono forse lui e la sua famiglia ma non la cittadinanza quindi parlate per voi e non per gli altri grazie

  4. per trovare la notizia sul sito bisogna cercarla proprio bene… a me sembra invece molto più importante di tante altre sparate in primissimo piano

  5. da stamattina è’ gia’ “scivolata” a mo’ di trafiletto da cronaca degli spettacoli . Sto’ tizio è’ sotto inchiesta da mesi ma questi del giornaletto di propaganda, lo incensavano con dossier ed impaginate a qualsiasi colpo di tosse e soffiata di naso politico-elettorale.
    Ora con un avviso di garanzia ed un ormai scontato rinvio a giudizio su tutta la stampa, dovevano per forza scrivere qualcosa per dimostrare quello che non riescono a dimostrare perché’ non sono, dato già’ ne danno una versione edulcorata e che in un paio di giorni faranno sparire.
    Chissà se al prossimo giro di fuffa aggiungeranno ai vari titoli del soggetto in questione un dato giornalisticamente oggettivo: Indagato e destinatario di avviso di garanzia per bancarotta fraudolenta.

  6. come sempre sarà l’ennesima palla… tutto si sgonfierà…..e nel frattempo i frustrati godono……e i giornali vendono fogli per pulire i vetri…o per fare le carta pesta!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.