Patto tra Associazioni per salvare il Porto di Salerno: no all’accorpamento

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Prete_GallozziQuesta mattina nella sede istituzionale della Camera di Commercio di Salerno c’è stata la firma congiunta da parte dei presidenti delle associazioni delle categorie produttive della provincia di Salerno della lettera/documento, indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e al Presidente della Regione Campania, in merito all’accorpamento delle Autorità di Napoli e Salerno.

assotutela-porto-di-salerno-associazioni“La netta contrarietà all’accorpamento dell’Autorità Portuale di Salerno con quella di Napoli – si legge nel documento – nasce innanzitutto dalla certezza che tale provvedimento non ha nulla a che vedere con la soluzione dei problemi veri della portualità italiana. Salerno sta combattendo una battaglia per il libero mercato, la libera concorrenza, la libertà d’impresa, per il merito imprenditoriale, contro una visione che questa prospettiva vorrebbe soffocare. Non possiamo, quindi, che ribadire la nostra contrarietà ad un accorpamento inutile e dannoso”.

Prete_Gallozzi_Maccauro“È una contrarietà – si sottolinea – che noi, in quanto campani, condividiamo, perché mantenere due Autorità è ciò che renderebbe più forte la nostra Regione proprio sul fronte della portualità”. “Questa – spiega Agostino Gallozzi, presidente Assotutela – è una partita che dobbiamo giocarci fino alla fine. Non si comprende per quale reale motivo, mentre la Liguria, la Puglia, la Sicilia ne mantengono due autonome, la Campania debba essere depotenziata, con la cancellazione dell’Authority del Porto di Salerno: si badi bene non un porto “minore”, ma il sesto porto d’Italia per merci varie movimentate (con 13 milioni di tonnellate), di ruolo nazionale ed internazionale ben maggiore di tanti altri porti “salvati””.

Questa mattina, alla Camera di Commercio di Salerno, la lettera/documento è stata condivisa e sostenuta dal Presidente della Camera di Commercio di Salerno e dai Presidenti provinciali di Aies/Ance, Assoagenti, Assospedo, Casartigiani, Cia, Cidec, Cna, Coldiretti, Compagnia delle Opere, Confartigianato, Confcommercio, Confcooperative, Confesercenti, Confindustria, Fai, Unimpresa, Claai, Confagricoltura.

Per Andrea Prete, presidente della Camera di Commercio, “con questa decisione, non è che Napoli ne avrebbe un vantaggio, ma solo Salerno uno svantaggio. Bisogna anche uscire dalla logica di essere imputati di provincialismo”.

Secondo Vittorio Sangiorgio, presidente Coldiretti Salerno, tra i firmatari della lettera “il porto di Salerno è lo scalo di riferimento dell’Italia centro-meridionale per il settore agroalimentare e rappresenta una piattaforma logistica che non va depauperata ma rilanciata attraverso il rafforzamento della struttura. Salerno deve diventare sempre più hub dell’agroalimentare nel Mediterraneo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.