Calci e schiaffi al figlioletto, operaio nei guai. FDI: «Stato tuteli vittime»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
violenza-aggressione-minori“La notizia del rinvio a giudizio per l’operaio trentaseienne residente nel centro storico di Salerno che colpì con calci e schiaffi uno dei suoi figli e che ora rischia di perdere la potestà genitoriale richiama la nostra attenzione su una grande emergenza.

Le donne e i bambini spesso corrono i più grossi pericoli proprio nel luogo in cui dovrebbero sentirsi più al sicuro: la propria casa e la propria famiglia, dove le vittime subiscono una violenza fisica e psicologica e diventano incapaci di prendere decisioni e di proteggersi per paura di ulteriori ripercussioni, come è accaduto alla moglie e ai figli dell’operaio salernitano, costretti a subire un calvario durato due anni”. È quanto dichiara Imma Vietri, coordinatore regionale del Dipartimento Tutela delle Vittime di FdI-An.

“Le donne e i bambini vittime di questa violenza così subdola e meschina – aggiunge – hanno diritto alla protezione da parte dello Stato, anche all’interno delle mura domestiche. La violenza, purtroppo, viene commessa laddove la legge, le autorità, il sistema giudiziario condonano o non la riconoscono come reato. Ora che le strategie di lotta alla “violenza domestica” stanno diventando più chiare, non ci sono più scuse per la mancanza di azione”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. abbiamo preso tutti le MAZZATE da piccoli, e nessuno ha mai mosso un dito. pero’ alla fine c’è sempre il detto: mazz e panell fann e figl bell !!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.