I fatti del giorno: mercoledì 23 novembre 2016

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
rassegna fatti del giornoREFERENDUM: COMITATO NO, RICORSO SE VOTO ESTERO DECISIVO
GRILLO, RENZI SCROFA FERITA. PREMIER, CERCANO RISSA

Se il voto degli italiani all’estero si rivelera’ determinante
per la vittoria del Si’ al referendum, il comitato per il No e’
pronto a fare ricorso e impugnare il risultato. L’annuncio
arriva dai ”professori” che si oppongono alla riforma
costituzionale del governo Renzi. Intanto arriva la ‘denuncia’
di Silvio Berlusconi: i vertici di Mediaset, afferma l’ex
premier, sono per il Si’ perche’ temono una ”ritorsione” del
governo. E sul blog di Beppe Grillo si legge che ”Renzi ha una
paura fottuta del voto e si comporta come una scrofa ferita”.
”Cercano la rissa per non parlare del merito”, replica il capo
del governo. E il Pd evoca le elezioni anticipate in caso di
vittoria del No.
—.

SCHAEUBLE CRITICA COMMISSIONE UE, GIUDICHI BILANCI PAESI
RENZI, COMINCI DA GERMANIA. ANCHE WEBER, PPE, CONTRO ITALIA

Un doppio affondo tedesco nei confronti dell’Italia, uno
indiretto del ministro delle finanze Wolfgang Schaeuble e un
altro del capogruppo del Partito popolare europeo Manfred Weber.
Schaeuble ha rinviato alla Commissione di Bruxelles una recente
nuova raccomandazione di fare piu’ investimenti per bilanciare
il surplus delle partite correnti. In questo modo, ha detto
Schaeuble, la Commissione si sottrae ”al suo compito” che e’
quello di ”giudicare i bilanci” dei ”singoli paesi”.
”Bisogna iniziare dalla Germania”, ha replicato il premier
Renzi, tornando a porre la questione dello squilibrio del
super-export tedesco. A Strasburgo intanto Weber diceva che, a
differenza del premier spagnolo Mariano Rajoy, Renzi utilizza
Bruxelles come un capro espiatorio da sacrificare in politica
interna.

— TRUMP, NO INDAGINI SU EMAIL HILLARY E FONDAZIONE CLINTON
PRESIDENTE APRE ANCHE SU LOTTA A CAMBIAMENTI CLIMATICI

L’amministrazione Trump non nominerà un procuratore speciale per
tornare ad indagare sulle email di Hillary Clinton e non intende
riaprire l’inchiesta sulla controversa fondazione di famiglia.
Ad annunciare la svolta, dopo le minacce della campagna
elettorale, Kellyanne Conway, portavoce del presidente eletto.
Ospite del New York Times, Trump apre anche sul fronte della
lotta ai cambiamenti climatici, assicurando che affronterà il
ritiro o meno degli Usa dall’accordo di Parigi senza pregiudizi.
In un mini-video postato su Yotube, poi, il tycoon annuncia la
strategia per i suoi primi 100 giorni alla Casa Bianca: al
momento nessun cenno al muro con il Messico.
—.

MENINGITE, RICOVERATO BAMBINO 8 ANNI A MEYER FIRENZE
NUOVO CASO DOPO DUE DONNE MORTE A FIRENZE E LIVORNO

Un bimbo di 8 anni, di Livorno, è stato ricoverato ieri sera in
gravi condizioni all’ospedale Meyer di Firenze per meningite. Il
bimbo ha contratto una meningite di tipo C ed ora è in prognosi
riservata. Il nuovo caso segue i due decessi di due giorni fa,
sempre per meningite, di due donne in Toscana, uno a Firenze di
tipo C e il secondo a Livorno. A Firenze è morta una romena di
45 anni: in seguito a questo caso la Usl Toscana Centro ha fatto
scattare un piano di profilassi generale.
—.

MASSIMO CIOFFI SI DIMETTE DA DIRETTORE GENERALE INPS
MINISTERO LAVORO, LASCIA PER SUPERARE CONTRASTI CON BOERI

Massimo Cioffi non è più il direttore generale dell’Inps. Il
contrasto con il presidente Tito Boeri è apparso insanabile ed
ha rassegnato le dimissioni nelle mani del ministro del lavoro
Giuliano Poletti. Lascia l’incarico – ha spiegato il ministero
nel rendere nota la scelta – “per contribuire a superare una
situazione di ricorrente contrasto di opinioni con il presidente
dell’Inps, che potrebbe, alla lunga, danneggiare la regolare
funzionalità dell’Istituto”.
—.

JUVENTUS, A SIVIGLIA 3-1 IN RIMONTA E VA A OTTAVI CHAMPIONS
AVANTI ANCHE REAL MADRID, LEVERKUSEN, MONACO E LEICESTER

La Juventus passa a Siviglia per 3-1 in rimonta e si qualifica
con una giornata di anticipo agli ottavi di Champions League.
Per i bianconeri reti di Marchisio su rigore, Bonucci e
Mandzukic. Con la Juventus passano anche Real Madrid, Monaco,
Bayer Leverkusen e il Leicester di Claudio Ranieri. Record di
gol, 12, per una partita di Champions in Borussia Dortmund-Legia
Varsavia, terminata 8-4 per i tedeschi. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.