Violentata e tenuta prigioniera in cantina per nove anni dal padre orco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
donna_violenzaTenuta prigioniera per nove anni in cantina dal padre che la violenta ogni giorno, con la madre che lo copre. E’ la drammatica storia raccontata dal quotidiano Metropolis oggi in edicola e che arriva da Scafati. A porre fine alle violenze i Carabinieri dopo una segnalazione anonima. Le violenze cominciano quando la ragazzina aveva appena 13 anni. Abusi sessuali sulla figlia da parte del padre orco coperto nella torbida storia anche dalla madre della ragazzina. Per non far venire fuori i fatti la ragazza, minorenne all’epoca dei fatti, vive la sua adolescenza in cantina. La storia di Teresa, questo il nome della vittima di queste violenze è stata raccontata da  Marco Esposito, da anni impegnato nella lotta contro la violenza sulle donne e che da pochi mesi ha fatto partire il suo progetto dal nome “Woman Respect – Il silenzio ti uccide”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. il solito modo di descrivere i fatti per portare alla solita tesi uomo-orco e donna-violenza-femminicidio..

    guardiamo i fatti, quella ragazza era tenuta in casa dalla madre e dal padre, ENTRAMBI !

    La madre usciva di casa, aveva una vita “normale”, quindi per quale motivo l’orco è solo il padre?? perchè la madre, donna, “femmina” non ha denunciato i presunti abusi?? abusava anche lei?? femmina contro femmina è lecito forse???

    e poi mi chiedo, questa ragazza non andava a scuola? non aveva amici? altri parenti?? chiunque di noi che sa di avere una cugina, non la vede per 9 anni pur sapendo che abita nella stessa città, non ha dubbi? non la va a trovare? nessuno sapeva niente? il padre orco era un dittatore con un fucile alla porta di casa??
    mah

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.