Le asportano l’utero, muore per un infezione al cuore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
medici-ospedale-corsiaMuore il giorno della vigilia di Natale dopo un intervento chirurgico al quale era stata sottoposta oltre un mese prima. È la triste sorte toccata ad Anna Passaro, 54 anni, di Agropoli. I familiari vogliono vederci chiaro sulle cause della morte della donna e hanno sporto denuncia contro i medici della clinica di Avellino dove la donna  è stata operata ed è rimasta per oltre un mese a causa delle complicazioni sopraggiunte in seguito all’intervento.

La donna era stata ricoverata lo scorso 15 novembre per sottoporsi ad un intervento di asportazione dell’utero. Un intervento di routine, a cui a volte sono costrette a sottoporsi le signore superata una certa età.  Il 16 novembre AnnaPassaro è stata sottoposta all’intervento ma, anziché uscire dopo qualche giorno, come pensavano lei e i suoi familiari, è rimasta in clinica per oltre un mese a causa delle complicazioni iniziate fin dai giorni successivi all’intervento.

I familiari si sono continuati ad affidare ai medici delle clinica avellinese, la signora è stata sottoposta anche ad altri interventi, ma fino al 22 dicembre non ha più fatto ritorno acasa. È stato quello il giorno in cui le figlie, preoccupate perché non vedevano miglioramenti, hanno deciso di trasferire la madre all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove è stata portata in ambulanza e dove speravano che i medici sarebbero riusciti a curarla.

Qui, alla donna nell’immediato viene diagnosticata una pericardite acuta, la mattina del 24 dicembre entra in coma. Muore nel pomeriggio. Sul caso indagano i carabinieri di Napoli, coordinati dalla procura, che ha disposto il sequestro della salma, in attesa dell’autopsia. I riscontri autoptici dovranno chiarire cosa è successo alla 54enne; e comprendere se il primo intervento ha avuto l’esito sperato e i motivi dei successivi. Nel contempo: se è stato fatto tutto il possibile per salvare la paziente, che al momento dell’ingresso in clinica, era in buona salute.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.