Furti e danni alle auto per 50 mila euro, tornano in libertà i i ladri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
parcheggio-piazza-della-concordia-salernoTornano in libertà i quattro extracomunitari e una romena arrestati in Piazza della Concordia con l’accusa di furto e danneggiamento aggravato nonché possesso di arnesi per lo scasso. A darne notizia il quotidiano Metropolis oggi in edicola. Per loro disposta la presentazione giornaliera al posto di polizia giudiziaria nel comune di residenza (Eboli).

Respinta la richiesta di arresti in carcere formulata dal Pm. Nabil Attouch, 24enne, El Jabiry Mohamed, 43 anni, Hicham Maghari, 25ene, nonché il 31enne Bahbah Noureddine e la 36enne rumena Stefania Larisa Ciobanu, tutti responsabili, in concorso tra loro, di furto aggravato, tentato furto aggravato, danneggiamento aggravato e possesso di arnesi atti allo scasso erano finiti in manette nella notte del primo dell’anno dopo un blitz degli agenti della sezione Volanti della Questura.

I quattro magrebini eranostati bloccati dai poliziotti e da alcuni carabinieri, in Piazza della Concordia, dopo un breve inseguimento a piedi mentre tentavano di dileguarsi verso Piazza Vittorio Veneto dopo aver danneggiato autovetture in sosta da cui avevano asportato numerosi oggetti ed effetti personali.

Nelle successive fasi dell’intervento era stata inoltre individuata un’auto Audi A3 di colore grigio con targa bulgara, a bordo della quale vi era una cittadina rumena, la quale alla vista delle forze dell’ordine aveva tentato di nascondere specifici arnesi idonei allo scasso – contenuti in un sacchetto nero – nel vano portabagagli, abbassando dall’interno lo schienale dei sedili posteriori. Avrebbero danneggiato 18 autovetture, parcheggiate nell’area antistante il Molo Masuccio, creando danni per 50mila euro.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Bellissimo, sono felicissimo di vivere nel paese delle Banane, venite accorrete delinquenti e disadattati di tutto il mondo, qui la Giustizia si fa con la bancarella del torrone, questo è il paese per voi tutti, delinquenti di tutto il mondo unitevi, il vostro Eden è qui!

  2. Evidentemente devono essere “parenti” di QUALCUNO…….. vabbe’ che in Italia tutti fanno che caxxo vogliono (impunemente)… tranne che il popolo Italiano…. che da sempre piu’ fastidio specialmente ai legislatori………..e affini!!!!!!

  3. certo , bisogna incoraggiarli a continuare le loro attività.

  4. Non capisco perche nel momento in cui non li si mette in galera, non vengano nello stesso tempo accompagnati alla frontiera con tanto di divieto a rientare in Italia per i prossimi 20 anni. Adesso alle persone proprietarie delle auto danneggiate resta la beffa di doversi pagare loro i danni oppure di vedersi aumentare il premio dell assicurazione.

  5. ci vuole una giustizia fai da te. bisognerebbe bastonarli provocandogli lesioni PERMANENTI agli arti.

  6. Non vi sfiora l’idea che il giudice abbia solo applicato la legge .Leggi fatte, negli anni dal nostro parlamento, nominato dagli “statisti” pro domo loro: abolizione del reato di falso in bilancio, prescrizioni brevi e lunghe,etc.etc.

  7. andate a dirlo a qualche politico imbecille e idiota di sesso femminile che siede in alto, ma gridate forte: lei non ci sente quando si parla di risorse benvenute (anche perchè per lei sono risorse benvenute nelle case e cose degli altri, mai nelle sue, ovviamente)

  8. Anche per questo mi vergono di essere Italiano,
    Uno stato fatto a posta per i delinquenti, con appoggio della Giustizia Italiana.

  9. Concordo con la decisione: “giustizia fai da te” Ormai la legge li tutela pure questi delinquenti!

  10. Così ci si avvia ad una svolta autoritaria, che a questo punto sarebbe addirittura la benvenuta!

  11. Propongo una grande manifestazione di piazza apolitica…..Tutti a Roma il 1 maggio sotto il Parlamento, una grande manifestazione pacifica di popolo per il lavoro che non c’è per gli italiani e per manifestare il nostro dissenso e disgusto per la classe dirigente dell’Italia(partiti tutti,magistrati,alti burocrati,sindacalisti,baroni universitari,etc etc)……che fanno ci sparano addosso? E’ arrivata l’ora di far sentire forte la nostra voce

  12. Sono d’accordo con Italo.Una bella stretta di morsa sarebbe una buona cura,tanto le persone oneste non hanno nulla da temere.

  13. Sono salernitano doc abito a Treviso e come ogni anno passo le feste natalizie con i miei familiari. Arrivo a Salerno contento parcheggio la macchina nei pressi di via laspro e dopo un po’ di tempo non trovò più l’auto una 500 l trekking,tutto questo nella notte del 29 dicembre 16 adesso questi farabutti prima arrestati poi Messi in libertà uno schifo poi fanno bene che gli altri stati dicono che l’Italia è un paese di balocchi 😡

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.