Salerno, marciapiedi sporchi: padroni dei cani sotto accusa

Stampa
Si fanno sempre più frequenti a Salerno le diatribe tra proprietari di cani e cittadini che protestano per le deiezioni abbandonate in strada. Sono sempre più diffusi anche i maleducati, che beatamente se ne infischiano di pulire i “bisogni” del proprio “fido”, scatenando le ire e le imprecazioni di residenti e pedoni.

Lungo le strade, i marciapiedi e nelle aiuole, è ormai un malcostume diffuso quello di portare a spasso i propri cani senza raccoglierne le feci come sarebbe opportuno (oltre che obbligatorio) e, a più di qualcuno, capita di calpestare qualche “ricordino” ben poco piacevole.

Per fortuna, non tutti i proprietari degli amici a quattro zampe sono degli incivili: tanti con paletta e sacchetto al seguito, rispettano le regole e l’ambiente, ma le segnalazioni sono all’ordine del giorno e sempre più frequenti.

Molti salernitani, superato il limite della pazienza, hanno deciso di esporre sul cancello della loro abitazione o applicare all’ingresso dei condomini degli avvisi che testimoniano con eloquenza la presenza del problema e richiamano ad un comportamento più corretto e civile. Non ultimo quello rappresentato nella foto dedicato ad un padrone incivile.

13 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Il top è via Lanzalone, strada che il nostro governatore conosce bene, una latrina puzzolente da anni,nonostante abbiano rifatto marciapiedi e pavimentazione nuova qualche anno fa è ritornata peggio di prima, fa davvero schifo!

  • Via Balzico è la latrina per cani di molti degli abitanti di Corso Vittorio Emanuele.

  • Senza parlare di quelli che le raccolgono e poi le ributtano dopo 10 metri per terra o in un angolo, che cafuncielli furbetti.

  • Sono loro le bestie sono persone che non hanno nulla chi possiede un casa sono sporchi persone sporche e senza dignità perché non rispettano gli animali devono liberarli e fatela finita di usare gli animali per sostituire la moglie o il marito libertà per gli animali

  • scusate se mino le vostre certezze, ma per i cani randagi come pensate di proocedere? mettete un tappo? li uccidete? li portate tutti nei canili? e i gatti pure (sebbene abbiano abitudini diverse)?
    io piuttosto mi chiedo dove sono tutte le squadre di pulitori della bellissima partecipata fallita che abbiamo qui.. quegli escrementi sono secchi e sono sul marciapiedi, quindi stanno da molto tempo:

    PERCHE’ nessuno ha pulito e nessuno pulisce??
    PERCHE’ paghiamo così tanto di spazzatura e pulizia urbana??

    essendo pure secchi basterebbe una spazzata di UN secondo..
    Ma si, meglio sbraitare contro i cani e i proprietari dei cani.
    p.s. per la cronaca, non ho cani da anni.

  • Nessuno sbraita contro i cani ma contro i proprietari. Cani randagi non ne vedo frequentemente, i gatti la fanno dove possono scavare.

    Inutile prendersela con le potenze superiori, sono i cafoni il problema.

    Lo sono per gli escrementi, lo sono per l’immondizia, lo sono per le cicche, lo sono per il parcheggio selvaggio, lo sono per il vandalismo, lo sono per tutti i piccoli problemi del vivere civile.

    Il benaltrismo è solo un modo di sviare e di asservire i problemi alla propria agenda politica, i problemi hanno una radice, diciamo “culturale”, molto semplice da capire.

    I cafoni vanno educati con punizioni che passano per il portafoglio, l’unica cosa che una natura gretta possa capire.

  • Anonimo: ma finiscila con questo benaltrismo, hai rotto !

    Il discorso è semplicissimo da capire:
    -noi paghiamo le tasse;
    -il Comune ha più società che per contratto DEVONO PULIRE;
    -queste società, questa gente NON PULISCONO;
    PUNTO!
    che diavolo c’entra il benaltrismo dei miei stivali?? sono inadempienze, quando non addirittura illleciti penali.

    La domanda resta: DA QUANTO TEMPO quel marciapiede non vede una scopa??? MOLTO, di sicuro, visto che sono escrementi secchi e non siamo nel deserto. Quindi sei completamente fuori strada, o in cattiva fede.

  • X Ugo: I gatti non lasciano escrementi sui marciapiedi, lo fanno nella terra e poi coprono gli stessi (a parte che per le dimensioni è palese che si tratti di cani).
    Cani randagi in centro non ce ne sono, solo padroni cafoni e opportunisti.
    Anche far orinare i cani nei pressi di saracinesche di negozi e box o sulle buste dell’immondizia in attesa di essere prelevate, fa parte dell’inciviltà dei padroni.

  • Il “problema” che VERI CANI SONO TUTTI QUEI PROPRIETARI CHE NON PULISCONO DOPO, O CHE PER FAR VEDERE, HANNO SEMPRE PRONTA LA BUSTA IN TASCA DA SBANDIERARE A TUTTI SE COLTI SUL FATTO!!!
    Purtroppo sono sempre piu i proprietari che se ne fregano di tutti e tutto, addirittura se fa freddo o piove, fanno defecare i cani davanti ai portoni di casa, il Comune , nonostante le sanzioni, non puo’ mettere un vigile sotto ogni portone… però potrebbe, anzi deve, mettere una tassa sui possessori di animali o quantomeno, aumentare quella sui rifiuti per pagare i servizi di una ditta specializzata che, pulisca le strade proprio come per la pulizia delle strade dopotutto piace a tutti avere le strade e i marciapiedi puliti!

  • 10.43, “(sebbene abbiano abitudini diverse)” non lo hai letto? Cani randagi non ce ne sono? non mi risulta (forse a v.roma no) e comunque non sarebbero randagi, perchè una legge li definì “di quartiere” e li equiparò a un cane con un proprietario..

    Ma sono dettagli, resta il punto: da quanto tempo non puliscono????
    Vedo che nessuno riesce a rispondere e tutti girano attorno alla domanda! evidentemente la risposta è scomoda

  • ah aggiungo una cosa, per quelli che “i cafoni” “città internazionale” etc: a Parigi le cacche ci stanno lo stesso, ma di notte passano dei forti getti di acqua e puliscono tutto..
    e chi ha qualche anno in più sicuramente ricorderà i camion con i getti d’acqua che pulivano le strade soprattutto in estate, anche per togliere polvere: DOVE SONO??
    La verità è quella che dicevo, i soldi vanno da altre parti e siamo tornati indietro di decine di anni per quanto riguarda i servizi pubblici, TUTTI.
    Bus compresi.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.