Ad Olevano (Sa) il Carnevale dei Poveri. La cantata dei 12 mesi a dorso d’asino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Martedì 28 febbraio gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Leonardo da Vinci” di Olevano sul Tusciano partecipano al corteo storico della “Cantata dei Dodici Mesi a dorso d’Asino”, evento inserito nel percorso formativo finanziato dal programma regionale “Scuola Viva – P.O.R. Campania FSE 2014-2020” –

La scuola si apre al territorio

Una delle otto offerte di attività pomeridiane dell’Istituto Comprensivo di Olevano, sostenuta, appunto, dal programma POR Scuola Viva, è il viaggio alla scoperta dell’antico rito carnevalesco che affonda le radici nella cultura contadina del luogo. Il percorso seguito dagli alunni è stato curato dagli esperti dell’associazione “Club Eureka-Egidio Poppiti” di Olevano sul Tusciano, partner della scuola.

Gli alunni si affiancheranno alle comparse durante la “sfilata” e reciteranno le strofe dei Dodici Mesi: filastrocche tramandate negli anni grazie al lavoro di recupero della memoria storica del “Carnevale dei Poveri” del Club Eureka.

Itinerario del corteo e orari

  • Ore 14,30. Sfilata dei bambini dalla scuola Media (frazione Ariano) al piazzale ex Enel;
  • Ore 15,00. Prima Cantata dei Dodici Mesi a dorso d’Asino e inizio del corteo storico dal piazzale ex Enel;
  • Il corteo seguirà il seguente percorso: Seconda Cantata in traversa San Leone Magno (oggi via Dei Greci); Terza Cantata in via San Leone Magno (Palazzo Foglia); Quarta Cantata in largo Sant’Antonio (Centro Storico); Quinta Cantata in via Risorgimento (altezza Ufficio PT); Sesta Cantata in piazza Francesco Vitolo; Settima ed ultima cantata in piazza Umberto I°. Fine del corteo storico.

Il Funerale di Carnevale 

In piazza Umberto I° (frazione Ariano), dalle ore 18,00, i giovani dell’Associazione “Olevanost-Arte”, in collaborazione con l’Associazione “Eboli Cultura del Territorio”,  porteranno in scena il “Funerale di Carnevale”: dal battibecco con Quaresima (sua moglie) al malore per la troppa ingordigia, dal tentativo fallito di strapparlo alla morte con un’operazione chirurgica in extremis al funerale e alla lettura del suo testamento.

Nelle trattorie del paese, durante la manifestazione, sarà possibile degustare pietanze locali della tradizione culinaria del Carnevale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.