Onmic tra Sport e Integrazione: Salerno ospita le Associazioni Europee

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sport e integrazione, questo il tema del meeting che si terrà il 2 e 3 marzo a Salerno, presso il centro di formazione ONMIC a cui prenderanno parte i rappresentanti degli enti di 6 Paesi europei: Regno Unito, Cipro, Belgio, Portogallo, Spagna e Bulgaria. Gli ospiti, insieme ai membri dell’associazione ONMIC, che promuove e coordina il progetto “Sport for Intercultural Dialogue”, si focalizzeranno in un dibattito organizzativo sull’utilizzo delle attività sportive come buone pratiche e le opportunità che offrono, per migliorare il dialogo tra persone di culture diverse.

Obiettivo generale del programma sarà, quindi, creare attività di sensibilizzazione per gli atleti dilettanti, allenatori, istruttori, educatori che lavorano nell’ambito specifico dello sport legato alla solidarietà, con particolare attenzione ai migranti, ai rifugiati e ai richiedenti asilo politico. Durante i prossimi mesi, i partners europei, in collaborazione con l’ONMIC, saranno impegnati in due attività principali: un’analisi su come lo sport possa essere utilizzato per l’inclusione sociale nel proprio contesto nazionale, oltre all’avviamento di un corso di formazione rivolto a educatori, volontari, operatori sociali del settore e allenatori, inerente le attività sportive per il dialogo interculturale, la cittadinanza attiva e, soprattutto, la lotta contro il razzismo e la discriminazione. A tal riguardo, si svolgeranno diversi eventi sportivi nazionali(Sport-ID Day), in ogni Paese europeo partner, che si concluderanno con un evento finale, previsto il prossimo anno a Salerno.

Argomento di forte attualità, l’immigrazione costituisce una realtà importante e, quindi diventa necessario coniugare il principio di accoglienza, che caratterizza l’anima profonda dell’Europa, con il valore della legalità, intesa come integrazione. Quale modo migliore di avvicinare i giovani al concetto di legalità? Attraverso lo sport, favorendo il dialogo interculturale e, con esso, la lotta al razzismo, si potranno mettere le basi per una convivenza civile.

“La cultura dell’integrazione non è altro che riuscire a rendere normale domani quello che ieri sembrava impossibile “- afferma l’Avv. Tea Luigia Siano, responsabile legale ONMIC.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.