Play off: per i granata la missione è possibile

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il tris di vittorie, unito al pari nel derby di Benevento, ha alimentato ulteriormente la fiammella dell’entusiasmo granata: a Pisa la Salernitana sarà scortata ancora una volta da un nutrito gruppo di tifosi accompagnato da nuove speranze. L’obiettivo dei sostenitori della squadra di Bollini è quello di assistere ad un’altra brillante performance di Coda e soci, intenzionati a proseguire la striscia di risultati positivi delle ultime giornate e proseguire la rincorsa intrapresa in queste settimane. La scorta di tagliandi destinata al settore ospiti è stata esaurita in poche ore, come spesso accade.

I 400 biglietti disponibili sono stati acquistati nell’arco di un pomeriggio. Così anche a Pisa la Salernitana si presenterà con numerosi tifosi al seguito. I calcoli, per ora, sono ancora banditi, perchè l’obiettivo dichiarato della Salernitana rimane quello di mettere al sicuro la salvezza nel più breve tempo possibile e se la squadra granata dovesse proseguire con questo ritmo il traguardo probabilmente sarà tagliato già dopo il primo turno infrasettimanale di aprile. La situazione di classifica attuale paragonata a quella dello scorso campionato, cristallizzata sempre alla 32^ giornata, quindi a dieci partite dalla fine, mostra una netta differenza di rendimento tra le squadre in lotta play off in questo torneo e quello precedente.

La zona degli spareggi nel 2015-2016 era racchiusa tra i 52 punti del Novara, al terzo posto e i 49 di Entella e Pescara, quella dell’attuale campionato va dai 55 del Verona ai 46 di Entella e Novara. Il confronto rivela che nella parte medio – alta della classifica non si corre e che il maggiore equilibrio che regna in questo torneo ha portato le squadre in lotta per non retrocedere a sottrarre punti alle compagini che puntano ad obiettivi più ambiziosi. Tale situazione potrebbe anche comportare un leggero ritocco verso l’alto della quota salvezza che lo scorso anno era a 46, ma tutto dipende anche da come le penalizzazioni cambieranno la parte bassa della classifica.

In buona sostanza la Salernitana potrebbe approfittare dell’equilibrio che regna, per rompere gli schemi ed inserirsi come outsider nella zona alta. Del resto lo scorso anno il Trapani è passato dai 47 punti della 32^ giornata ai 73 finali, con 26 punti guadagnati in dieci partite: la missione, in fondo, non è impossibile.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.