Serie B, il programma: Verona rischia a Trapani, Benevento in crisi a La Spezia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Penultimo tour de force per la serie B che propone tre turni in una settimana. Un mini-ciclo intenso che proverà a fare chiarezza soprattutto in chiave playoff, dove attualmente ci sono 9 squadre in corsa per 5 posti, e nella zona salvezza, che vede 10 club tentare di allontanarsi dalle ultime 5 posizioni. Dopo aver assistito, da spettatore interessato, agli anticipi Avellino-Spal e Cesena-Frosinone, il Verona scende in campo a Trapani con l’obbligo di rimettersi a correre dopo i 3 pari consecutivi che l’hanno allontanato dalla zona promozione.

IL TRAPANI INSIDIA IL VERONA – Il Trapani di oggi non è di certo quello che gli uomini di Pecchia hanno affrontato all’andata. Calori ha restituito convinzione e stimoli a una squadra che stava malinconicamente buttando via una stagione. Grazie a una fantastica rimonta, la zona salvezza ora è a un passo (-2) e i granata non hanno alcuna intenzione di fermarsi proprio ora. Pecchia spera che i suoi abbiano incanalato nel verso giusto la rabbia per gli episodi negativi accaduti contro il Pisa. Di certo non sarà facile rimettere a posto il centrocampo, stanti le squalifiche di Romulo e Bessa. Al loro posto giocheranno Fossati e Zaccagni.

IL BENEVENTO RISCHIA A LA SPEZIA – In chiave playoff, fari puntati sullo scontro diretto tra Spezia e Benevento. Dopo aver addirittura sognato il primato, i sanniti sono crollati, racimolando appena 2 punti nelle ultime 6 gare. I liguri meditano l’aggancio ma se vorranno centrare l’obiettivo dovranno sfoderare ben altra prestazione rispetto a quella di Cittadella. Baroni, ancora una volta, si dovrà giocare le proprie chance senza Cragno, Bagadur, Falco, Pajac e Puscas. Sta messo meglio Di Carlo che per l’occasione dovrà rinunciare solo agli squalificati Terzi e Vignali.

IL PERUGIA CHIEDE STRADA A BISOLI – Spera in un altro passo falso del Benevento il Perugia che, dopo aver agguantato il 4° posto, punta a conservarlo chiedendo strada al Vicenza di Bisoli. Per il tecnico emiliano non sarà una partita come le altre visto che con gli umbri ha giocato 17 anni fa e che la scorsa stagione sedeva proprio sulla loro panchina. Senza Ebagua, i veneti non avranno un importante punto di riferimento in attacco, specie nell’alleggerimento della manovra. Il Perugia proverà ad approfittarne sfruttando il buon momento di Di Carmine e Nicastro (7 gol in due nelle ultime 5 partite).

BARI ALL’ESAME PRO VERCELLI – Cittadella, Bari ed Entella difendono in trasferta il loro piazzamento in zona playoff. Sulla carta l’impegno più complicato lo hanno i pugliesi che fanno visita a una Pro Vercelli in serie sì da 6 turni. Tanto più in considerazione del fatto che nelle ultime 10 trasferte hanno racimolato appena 6 punti. Sarà un incontro amarcord tra Colantuono e Longo che vissero insieme la stagione 2009/10 al Torino, il primo sulla panchina della prima squadra, il secondo su quella della Primavera.

TRASFERTE OSTICHE PER ENTELLA E CITTADELLA – L’Entella cerca il colpo a Brescia contro una squadra che, con Cagni, sta lentamente provando a risalire la china per tirarsi fuori dalla paludosa zona retrocessione. Breda si affiderà alle prodezze del ritrovato duo Caputo-Catellani per interrompere positivamente la striscia di 5 pareggi esterni di fila. Il Cittadella, dal canto suo, spera di trovare un Latina dimesso, in crisi societaria e penalizzato di un punto per inadempienze Covisoc, per bissare il successo sullo Spezia. In realtà i pontini fin qui si sono sempre battuti con grande orgoglio e dignità. Non sarà semplice per i veneti portar via i tre punti dal Francioni.

NOVARA, ASSALTO ALLA TERNANA – Stesso discorso per il Novara che ospita una Ternana che con l’avvento di Liverani pare aver ritrovato le giuste motivazioni. La squadra di Boscaglia non perde da 10 turni ma è pur vero che nelle ultime tre giornate è apparsa un po’ appannata. Dovrà alzare il livello del proprio gioco se vorrà venire a capo dei rossoverdi.

Fonte Repubblica
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.