Convegno su Tangentopoli: Antonio Di Pietro all’Università di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Si terrà il 27 aprile 2017, alle ore 10.00, presso l’Aula 2 dell’Ex Facoltà di Lingue dell’Università degli studi di Salerno, il convegno “Tangentopoli 25 anni dopo”. L’incontro, organizzato dal Gruppo Futura, in particolare da Stefano Pignataro, Presidente del Consiglio degli studenti del Dipartimento di studi umanistici dell’Università di Salerno (Associazione Linguisticamente- Gruppo Futura A.U.D) e patrocinato dallo stesso Dipsum, è la seconda parte del convegno “The dark side of Italy- il lato oscuro dell’Italia. Da Tangentopoli ad Expo 2015; cosa è cambiato?”, realizzato nel 2015 e che vide la partecipazione di illustri relatori, da Raffaele Cantone a Corrado Lembo, da Cosimo Sframeli a Gianfranco Donadio.

L’incontro “Tangentopoli 25 anni dopo” vedrà la partecipazione straordinaria di Antonio Di Pietro, magistrato protagonista dell’inchiesta Mani Pulite; insieme ad Antonio Di Pietro, prenderanno parte all’iniziativa l’Avvocato Giuseppe Lucibello, storico Avvocato di Tangentopoli, il giornalista del Mattino Nazionale Gigi Di Fiore, il prof. Pietro Cavallo, Docente di storia contemporanea; Inoltre sarà proiettato un saluto-contributo del noto giornalista di inchiesta Sandro Ruotolo.

Saluti istituzionali del Magnifico Rettore dell’Unisa prof. Aurelio Tommasetti, del Direttore del Dipartimento di studi umanistici prof.ssa Rosa Maria Grillo, del Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, sociali e della Comunicazione prof. Anninale Elia,  dello stesso Stefano Pignataro, del Presidente del Gruppo Futura Stefano Foresta. Introduce la conferenza il prof. Marcello Ravveduto, docente di Public e Digital History, la cui cattedra è anche patrocinante dell’evento. Presiede e modera il prof. Carmine Pinto, Docente di Storia contemporanea. Letture di articoli scelti a cura di Ludovica Ferraro, studentessa di Filosofia, speaker di Unisound ed attrice del Teatro delle Arti.

“E’ un evento di notevole interesse storico- dichiara Stefano Pignataro, perché permette di capire ed analizzare una delle inchieste che hanno cambiato e spaccato in due l’Italia, l’inchiesta Mani pulite. Siamo grati al Dott. Antonio Di Pietro, che, insieme a Gherardo Colombo e Piercamillo Davigo, è stato indiscusso protagonista dell’inchiesta, per aver accettato da subito il nostro invito. Un grazie a tutto il Gruppo Futura ed un importante ringraziamento va anche a tutti gli altri illustri ospiti, dall’Avv.Lucibello al Dott. Di Fiore, oltre che al Direttore del Dipsum prof.ssa Grillo ed al prof. Marcello Ravveduto.

Tengo a precisare che il solo scopo del convegno è produrre una riflessione storica su Tangentopoli a venticinque anni dal suo inizio. Ci auguriamo che l’iniziativa sia di interesse agli studenti della Facoltà di Lettere (e non solo) per approfondire la nostra storia con gli stessi suoi protagonisti”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. cacciatelo fuori, se voleva combattere il male affare doveva restare in magistratura e non arricchirsi con la politica. predica bene e razzola male

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.