Veglia funebre della Movida di Salerno: stop a strumentalizzazioni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
L’evento per la Veglia Funebre della Movida di Salerno che dovrebbe tenersi stasera non ha assolutamente nulla di politico e ci piacerebbe non essere strumentalizzati, in particolar modo da Dante Santoro.

È semplicemente una presa di coscienza di uno stato di fatto assai triste che non imputiamo a nessuno in maniera particolare.

Siamo al fianco e a disposizione dell’Amministrazione Comunale e degli operatori del settore per rilanciare la Movida salernitana, sperando che dalle ceneri della vecchia nasca qualcosa di ancor più bello, culturale e soprattutto divertente.

Lo scrive in una nota Fabiano Farina  Presidente di Associazione Soluzione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Mi sa che non è solo la Movida che sta soffrendo a Salerno da un po’ di tempo ormai. Basti pensare all’annoso problema dei parcheggi e, negli ultimi 4-5 anni della pulizia, situazione delle strade, degli alberi e ahimè anche della sicurezza. Manca lo “sceriffo” ai salernitani! Senza uno sceriffo i salernitani cacciano il peggio di sè (che purtroppo è latente ma sempre presente).

  2. La movida esiste se esistessero una variegata offerta di locali…ristoranti etnici locali con musica dal vivo pub etc etc…non ci sono locali alla moda fatti bene che attirano persone di tutte le età di tutti i ceti sociali persone di altre città…ci sono solo vecchi locali trascurati e friggitorie…zero parcheggi sporcizia confusione e gentaglia…di quale movida vogliamo parlare????

  3. Non c’entra nulla con quello che la veglia vuole contestare, ovvero che a causa di regolamenti troppo stringenti e di una piccola minoranza di gestori incivili i locali non possono proporre più musica o spettacoli dal vivo. Se la movida ha a disposizone gli spazi del centro capisco la rabbia dei residenti però come vedete se il centro diventa terra desolata e in balia di pochi maleducati le vostre amate abitazioni rischiano di svalutarsi e basta, oltre a costringervi a vivere in zone sempre più degradate. La movida avrebbe dovuto essere spostata nella piazza del crescent…campa cavallo.

    Aggiungo: lo sceriffo a Salerno c’è stato eccome, ha nascosto la polvere sotto il tappeto e voi boccaloni a credere ad ogni parola. Ora che il maquillage è finito (che gliene frega ormai) Salerno emerge per quello che è, una città allo sbando, caotica, sporca, indebitata, con le tasse più alte d’italia e il costo per mq degli appartamenti in media più alto della vicina Napoli. Inutile dire che continuando così tempo 10 anni e qua non ci sarà rimasto nessuno a parte i soliti cafoni.

    Saluti
    Mario

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.