Capaccio Paestum fa tris: per il terzo anno consecutivo è Bandiera Blu FEE

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
La Città di Capaccio Paestum, anche nel 2017, per la terza volta consecutiva nella sua storia, è stata insignita della Bandiera Blu FEE, il riconoscimento internazionale che dal 1987 premia le migliori località turistiche balneari italiane per qualità ambientale e gestione sostenibile del territorio. A ritirare il prestigioso vessillo, che anche per l’estate 2017 sventolerà sulla costa di Capaccio Paestum, è stato il Sindaco Italo Voza che, questa mattina, insieme al consigliere comunale delegato alla Fascia Costiera Maurizio Paolillo e al consulente e collaboratore dell’Ufficio Demanio Gianluca Volpe, si è recato all’annuale cerimonia di consegna presso la sede del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) a Roma. 10.3 km di costa che interessa 49 stabilimenti balneari, il litorale del Comune di Capaccio Paestum è il primo in Campania per estensione premiato con la Bandiera Blu FEE. Ecco nel dettaglio dove sventolerà il vessillo:

  • Foce Acqua dei Ranci (1,2 km – 3 lidi);
  • Casina d’Amato (2 km – 9 lidi);
  • Laura (2 km – 15 lidi);
  • Licinella (1,5 km – 12 lidi);
  • Torre di Paestum (1 km – 5 lidi);
  • Varolato (1,6 km – 5 lidi).

 Siamo ancora più felici dell’anno scorso – dichiara il Sindaco dottor Italo Voza – poiché riconfermarsi è ancora più difficile ed importante. Questo risultato è un riconoscimento agli sforzi di tutti, Amministrazione, operatori del settore, cittadini e turisti. Il territorio di Capaccio Paestum è ormai nell’elite del turismo internazionale. Un grande successo che premia il nostro lavoro. Oltre 10 chilometri di costa che potranno fregiarsi di questo prestigioso vessillo. Siamo i primi in Campania per estensione e tra i primi in Italia. Di più non potevamo chiedere e sperare. Un riconoscimento internazionale che ha un valore immenso, che classifica a livelli di eccellenza la qualità del nostro ambiente, della nostra costa e dei servizi pubblici e privati offerti. Il 38% in più nel 2015 e nel 2016 di presenze turistiche sulle nostre spiagge è il dato economico che certifica nella realtà questo grande risultato raggiunto”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Forse conviene cambiare la foto di collegamento alla notizia, intendo quella con i massi a forma di ‘T’ e il porticciolo….è una foto non di Capaccio – Paestum ma bensì della costa di San Lucido in privincia di Cosenza…..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.