Crollo Torre Annunziata: si scava a mani nude e ci si prepara per la notte

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Si scava a mani nude a Torre Annunziata per cercare di recuperare i sette dispersi nel crollo del palazzo. Insieme alle Unità cinofile, la Protezione Civile della Regione Campania ha inviato sul posto altri quaranta volontari delle associazioni limitrofe. La situazione è complessa a causa del completo sgretolamento dell’ala dell’edificio e per le parti pericolanti che incombono sui soccoritori. In vista della sera, si stanno predisponendo le attività necessarie come l’invio di gruppi elettrogeni e torri faro. Sul posto anche il consigliere del Presidente De Luca alle emergenze di Protezione civile, Nello Di Nardo.

I DISPERSI

Una palazzina di quattro piani è crollata a Torre Annunziata, nel Napoletano. Secondo le prime informazioni dei Vigili del fuoco, nel crollo del terzo e del quarto piano sarebbero coinvolte due famiglie per un totale di otto persone tra cui due bambini, che potrebbero essere state colte nel sonno. Il crollo è avvenuto intorno alle 6:20. La palazzina si trova in via Rampa Nunziante. Al primo è al secondo piano della palazzina erano in corso dei lavori di ristrutturazione.
Gli inquilini del terzo e del quarto piano avevano raccontato, nei giorni scorsi, di aver notato delle lesioni nei loro appartamenti, forse causati proprio da quei lavori. Mancano all’appello la famiglia Cuccurullo, composta dall’architetto Giacomo, funzionario dell’ufficio tecnico del Comune di Torre Annunziata, la moglie Adelaide Laiola (Eddye) e il figlio Marco di 25 anni. Poi i quattro componenti la famiglia Guida: il padre Pasquale, la moglie Anna e due figli minorenni, di 8 e 11 anni. Non si hanno notizie anche di Pina Aprea una sarta di 65 anni che abitava da sola nella palazzina: non si esclude che sia uscita molto presto da casa.

LA TESTIMONIANZA

A raccontare i primi istanti della tragedia  è  il proprietario dello stabile che si trova proprio di fronte   alla palazzina crollata. “Era da poco rientrato mio figlio. Potevano essere le 6.20 di stamattina – dice tra le lacrime il vicino di casa – a un certo  punto abbiamo sentito  un rumore come se stessero cadendo bottiglie in quantità. Ci siamo affacciati  e c’era una nuvola di terra. Non si capiva ancora cosa fosse successo. Poi ci sono state le urla degli inquilini della palazzina confinante  che è  rimasta in piedi. A quel punto  abbiamo capito e abbiamo chiamato i soccorsi”. Il quinto piano della palazzina è  praticamente scomparso. Del quarto e del terzo restano in  piedi poche pietre. Ma è   crollata sola la.parte a nord. Quella esposta lato mare è  rimasta intatta.

Interrotta la ferrovia

E’ stata interrotta la linea Napoli-Salerno di Trenitalia, per la presenza di calcinacci sui binari: entrerà in azione un servizio bus sostitutivo tra Torre Annunziata e Santa Maria La Bruna. Diverse squadre stanno già operando. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.