Blitz all’alba sulle spiagge di Camerota: sgomberi e sequestri. Sindaco: «E’ solo l’inizio»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Raffica di controlli lungo le spiagge di Marina di Camerota da parte dei vigili urbani e della capitaneria di porto.

E’ scattato martedì mattina all’alba il blitz che ha portato allo sgombero di alcuni accampamenti abusivi e al sequestro di decine di ombrelloni, sedie, sdraio e giocattoli.

Una situazione, questa, segnalata nei giorni scorsi anche da diversi cittadini che, tramite il servizio gratuito «Segnala-Te» del Comune di Camerota, hanno lamentato l’illegittima occupazione del demanio marittimo con l’installazione – pressoché fissa – di sdraio, lettini e ombrelloni.

Ad appurare tutto ciò sono stati i caschi bianchi del comandante Francesco Fiore e i marinai della guardia costiera agli ordini di Amleto Tarani che sono scesi in campo sulla spiaggia della Calanca, sgomberata completamente grazie anche al supporto di alcuni mezzi messi a disposizione dal Comune; sulla spiaggia di Lentiscelle; nel parcheggio in zona Porto, nei pressi del campo sportivo; e sulla spiaggia della Marina delle Barche.

I vigili e i guardiacoste hanno dovuto anche allertare un’ambulanza perchè, durante lo sgombero di alcune tende, hanno riscontrato la presenza di un giovane in preda ai fumi dell’alcol e in evidente stato di difficoltà. Il ragazzo è stato soccorso dai medici del 118. 

«Ringraziamo il delegato D’Alessandro, i vigili urbani e la capitaneria di porto – fa sapere il sindaco di Camerota Mario Scarpitta -. Questa è una di quelle operazioni mirate a garantire gli spazi liberi ai turisti e ai residenti che scelgono le nostre spiagge. Negli ultimi anni si è creato questo malcostume di occupare il posto in spiaggia anche dopo il tramonto. Ci sono addirittura turisti che incatenato ombrelloni, sdraio e giocattoli alle ringhiere. E’ una cosa da debellare e questa è solo una prima operazione.

I blitz continueranno nei prossimi giorni senza sosta – continua il primo cittadino – abbiamo pensato bene di staccare una squadra dal corpo dei vigili che si occuperà prettamente di controllare gli arenili, di sgomberare gli accampamenti abusivi e, nelle prossime ore, di fermare scooter e auto per controllare i documenti e la posizione dei nostri ospiti.

La sinergia tra Comune, cittadini, vigili e capitaneria sta cominciando a dare i propri frutti – conclude Scarpitta – in poche settimane abbiamo portato a casa risultati importanti come questo di stamattina ma anche tanti sequestri di merce contraffatta». «L’operazione – afferma il delegato alla Polizia municipale Manfredo D’Alessandro – è volta ad affermare il rispetto delle regole e a trasmettere a tutti che un luogo come Marina di Camerota e le sue spiagge vanno rispettate».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.