Salerno, dopo la tregua, ricompaiono i parcheggiatori abusivi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
Dopo i 35 arresti operati nel mese di luglio dai Carabinieri e dopo un paio di mesi di tregua ricompaiono in questo inizio settembre nuovamente i parcheggiatori abusivi nella città di Salerno. In questi giorni si rivede qualcuno nei pressi dell’Ospedale Ruggi in via San Leonardo, qualcuno dinanzi a qualche bar del quartiere Arbostella soprattutto in orari di movida notturna. Il fenomeno, radicato e diffuso non solo a Salerno ma in tutta Italia soprattutto al Meridione è di difficile risoluzione nonostante si sia inasprita la normativa con l’introduzione del Daspo per i parcheggiatori abusivi. Ovviamente è la stessa situazione che avviene con i venditori abusivi sul lungomare cittadino: arriva un blitz, scappano poi dopo qualche giorno ritornano. In questa piaga sociale non basta il lavoro delle forze dell’ordine: anche i cittadini sono tenuti a non incentivare il mercato dell’abusivismo, evitando di sganciare anche poche manciate di euro per parcheggiare l’auto o per acquistare qualche borsa o cintura.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. avevo già segnalato che il parcheggiatore che si posiziona tra il mercato e la clinica Tortorella è ritornato a farsi beffe della legge. Ora ringrazia ad alta voce quando gli mettono in mano le monete.

  2. per cortesia date seguito alla legge. Non perdiamo l’occasione di dare un segnale chiaro a questi delinquenti

  3. Pongo un quesito oggetto di discussione: io non do al parcheggiatore il 0,50 centesimi di mancia. Ma poi chi mi ripaga o chi mi tutela del sicuro danno che costui apportera’ alla mia auto? Io voglio collaborare e combattere ma gia so che poi nel momento della difficoltà sarò solo. Lo STATO deve aiutare le forze dell ordine a risolverr questo problema. È troppo facile chiedere a noi di essere eroi e salvatori della patria.

  4. Le tue teorie sono da giungla.No assistenzialismo, si al pugno d’acciaio.Salerno appartiene alle persone
    per bene e non a questi prepotenti.

  5. Ma prima di parlare vediamo le persone chi sono tanti parcheggiatori abusivi sono padri di famiglia lo fanno per vivere onestamente senza rubare e fare cose gravi contro la legge italiana, perche il comune non gli da un occupazione al posto di fare solo rumore aiutare i piu deboli non fare i duri con i deboli,quelli che conosco io non anno mai preteso niente sempre a piacere se che l’avevo mai trovato l’auto rotta niente di niente, anzi offrono un servizio supplementare la guardano davvero l’auto con pochi soldi e se il posto non c’è con le chiavi brave persone, invece nelle strisce blu si paga il suolo e nessuno servizio per i clienti.

  6. Lo stato non c’entra nulla, sono le forze dell’ ordine che devono fare il loro lavoro quotidiano, devono arrestarli tutti i giorni per quello sono pagati e tutti i giorni davanti al giudice così vedrete come pure i giudici si scocceranno e inizieranno ad usare la mano pesante contro la peggior specie di parassiti: I PARCHEGGIATORI ABUSIVI.

  7. Il problema non è tanto nella feccia che ti estorce il denaro ma negli idioti come Giulio che li giustificano pure. Se tutti i padri di famiglia in difficoltà si mettessero a delinquere sarebbe la fine. Caro Giulio spero che molto presto uno di questi gran signori ti sfasci la macchina o tu sei uno di quelli che abbassa la testa e paga?

  8. x giulio
    Gli estorsori sono persone per bene e padri di famiglia.
    I ladri sono persone per bene e padri di famiglia.
    Gli assassini sono persone per bene e padri di famiglia.
    I politici corrotti sono persone per bene e padri di famiglia.
    Tutte persone che non vanno arrestate vero?

  9. Io ho un ottimo posto di lavoro per questi padri di famiglia che non riescono a farsi assumere dal comune , e di conseguenza taglieggiano le persone oneste. La loro occupazione è nella discarica delle concerie a Solofra. Letame al letame

  10. Per Giulio: non parlare di onestà quando sai bene che è una c0sa illegale e da tale va trattata ,evita di fare brutte figure. Questi sono parassiti e bASTA.

  11. Giulio ma come ti permetti di scrivere queste cose? Nessuno obbliga nessuno a restare a Salerno,se io permessi il lavoro e non trovassi una sistemazione andrei via da questa città che sta sprofondando e che non da alternative. Salerno pulita e salerno mobilità,su tutti,hanno dato lavoro a tanti parassiti che continuano a non fare nulla,Salerno sempre più sporca,gli altri seduti nei gabbiotti dei parcheggi a non fare nulla,io da onesto operaio se decidessi di sedermi 2 minuti sul posto di lavoro rischierei una lettera di richiamo,invece sta gente cosa fa o cosa ha fatto per meritare questi lavori,ma jesser a zappá

  12. Ho una azienda agricola con bufali che producono latte e ricchezza.Non riasco ad assumere questi parcheggiatori perchè si rifiutano di pascolare i miei bufali,mi dicono e un lavoro sporco e faticoso.Ringrazio i miei dipendenti quasi tutti exstracomunitari che si impegnano e producono ricchezza.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.